SBK, La BMW vuole Michael van der Mark per il 2021

Dopo quattro anni l'avventura dell'olandese in Yamaha rischia di arrivare al capolinea, mentre Sykes e Laverty si contendono il posto per la prossima stagione

Share


Circa venti giorni fa, Michael van der Mark ci aveva svelato in esclusiva che Yamaha gli aveva già fatto pervenire la richiesta di rinnovo del contratto in vista della prossima stagione. In merito alla proposta avanzata della Casa, l’olandese stava però facendo le dovute valutazioni, senza aver dato ancora una risposta.

Secondo quanto riportato oggi dai nostri colleghi di Speedweek, pare che van der Mark non rinnoverà il proprio contatto con il team Yamaha. Dopo quattro anni, infatti, la sua avventura in sella alla R1 rischia seriamente di giungere al capolinea. A quanto pare Michael ha bisogno di nuove sfide personali, inoltre l’arrivo di Razgatlioglu in squadra lo ha messo con le spalle al muro. Per maggiori informazioni andarsi a rivedere il round di Phillip Island.

Ecco quindi prendere piede l’ipotesi concreta legata a una separazione con Yamaha. Per la prossima stagione su di lui c’è il pressing forte da parte della BMW, che ha messo nel mirino l’olandese, con l'obiettivo di affidargli la S 1000 RR. Secondo quanto dicono i nostri colleghi di Speedweek, van der Mark sarebbe al centro del progetto della Casa di Monaco, la quale dovrà però decidere chi dei due piloti sacrificare. Da una parte c’è Sykes, dall’altra Laverty. Una scelta non certo semplice per il team manager Michael Bongers e Shaun Muir, responsabile della struttura.

Di sicuro le prossime settimane saranno decisive per il mercato 2021. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti