Tu sei qui

SBK, CIV: Pirro impone il suo ritmo e batte Savadori a Misano

Quinta vittoria di stagione per il ducatista che allunga sul rivale su Aprilia, Russo chiude terzo. Caos in Moto3 Carraro sciupa tutto in partenza, vittoria a Spinelli

SBK: CIV: Pirro impone il suo ritmo e batte Savadori a Misano

Ci si attendeva una vittoria e vittoria è stata. Gara 1 SBK del CIV sul tracciato di Misano Adriatico ha visto il quinto successo stagionale di Michele Pirro che batte un pur coriaceo Lorenzo Savadori che, nonostante le abbia provate tutte per non lasciare spazio al rivale, si è dovuto accontentare della seconda posizione, un risultato comunque positivo, arrivato dopo aver tirato fuori il massimo oggi dalla sua RSV4.

In Moto3 succede un po’ di tutto. Scatta la gara ma qualche pilota in griglia semplicemente... non lo capisce. Il via dato con bandiera e non con il semaforo (questo dopo che in un primo momento si stava pensando in direzione gara ad un altro giro di allineamento causa bandiere gialle nel primo) ha colto di sorpresa qualche giovane pilota. Risultato? Il poleman Carraro ha capito che la gara fosse partita quando era 20esimo. Comunque grande bagarre e grande spettacolo, con un nugolo di 10 piloti in lotta per il podio. L’ordine di arrivo definitivo arriva però a seguito di qualche sanzione dovuta a traiettorie di qualcuno andato un po’ troppo fuori pista... 

SBK: la dura legge di Michele

Scatto perentorio al via di Lorenzo Savadori che allo spegnersi del semaforo lascia sul posto Michele Pirro, presentandosi alla prima curva con margine sugli avversari. Un avvio che lasciava intendere qualcosa di più per il pilota Aprilia, ma Pirro ha subito imposto la sua legge. Qualche passaggio di studio dietro al codone della RSV4 del team Nuova M2 racing e poi l’attacco ed il sorpasso sul rivale. Da questo momento in avanti Pirro imposta il suo ritmo fatto di run sul passo del 1.37” basso e per Savadori, bravo comunque a reggere il ritmo del rivale, girando anche lui sul 37” basso seppur di una manciata di decimi superiore al rivale, c’è stato ben poco da fare.

Un vantaggio per la Ducati Barni che decimo su decimo ha portato Michele a tagliare il traguardo con un vantaggio di 1,9 secondi sull’Aprilia numero 32. Dietro di loro bella prestazione di Riccardo Russo che per tre quarti di gara riusciva a reggere il ritmo dei primi due portando a casa un meritato podio dopo il terzo posto in qualifica. Da segnalare la bella lotta che ha visto coinvolti ben 5 piloti in lizza per il quarto posto. Vitali, Tamburini,Cavalieri, Zanetti e Baiocco hanno dato vita a bei duelli e sorpassi che hanno premiato la tattica di Luca Vitali che porta così la sua BMW del team DMR in quarta casella, con Tamburini che ha invece perso poi terreno nel finale.

Moto3: dal caos sbuca Spinelli

Fasi confuse alla partenza quando, dopo il giro di allineamento,i commissari danno partenza “con bandiera” e semaforo spento. Alcuni piloti, tra i quali il poleman Nicola Carraro, pensano ad un nuovo warm-up lap. Errore che penalizza il pilota TM che si ritrova così a dover recuperare dalla 20esima posizione. Rimonta che si interrompe a 5 giri dalla fine quando, dopo essere arrivato a ridosso dei primi, un errore lo relega fuori dai primi 15 (ma concluderà poi settimo). Gara comunque da cuori forti quella della Moto3, con un trenino di 10 piloti che si danno battaglia in vetta.

Tra i protagonisti sono Nicholas Spinelli ed Elia Bartolini a condurre le danze nel finale con Spinelli e la sua Honda che allungano all’ultimo giro quei pochi metri che riescono a garantirgli un arrivo “tranquillo” sul traguardo. Dietro di lui chiudono l’olandese Collin Veijer ed Elia Bartolini, retrocesso di una posizione per taglio di traiettoria. Delude il leader di campionato Kevin Zannoni che, come nelle prove, non brilla neanche in gara in crisi con un setting delle moto mai soddisfacente fino a questo momento. Per lui un ottavo posto (11esimo al traguardo) a seguito di penalizzazione a quei piloti rei di aver messo le ruote oltre i limiti del tracciato.

ELF CIV MISANO, GARA 1: i vincitori di giornata

In SS600 la vittoria sorride a Lorenzo Gabellini che ha la meglio per poco meno di un secondo sul poleman Davide Stirpe. Terzo gradino del podio per Luca Ottaviani.

In SS300 la gara inizialmente è stata dichiarata wet e accorciata a 11 giri, ma con la Direzione Gara costretta ad interromperla definitivamente dopo 4 tornate con l’esposizione della bandiera rossa a causa del continuo peggiorare delle condizioni atmosferiche e di una fortissima pioggia. Gara dichiarata poi valida con l’assegnazione di metà punteggio. Vittoria a Samuele Marino che regola in volata Thomas Brianti, suo il giro veloce in gara, e Livio Loi.

Tra i giovanissimi della PreMoto3 successo ancora per la rivelazione della categoria Luca Lunetta che in volata trionfa su Filippo Farioli e Davide Cangelosi in una gara complicata anche dalle condizioni atmosferiche, con la pioggia che da metà in poi si è fatta sentire, costringendo al direzione gara ad esporre la bandiera rossa al 12° giro su 14. 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti