Tu sei qui

SBK, Niente 'pensione' per Barbera, nel 2019 con il team Toth

Hector correrà in Supersport con la Yamaha R6 della formazione ungherese, con la quale ha militato in 250 nel Motomondiale

SBK: Niente 'pensione' per Barbera, nel 2019 con il team Toth

Ci si chiedeva che fine avesse fatto Barbera, l’esperto pilota spagnolo passato quest’anno dal Motomondiale alle derivate, per concludere la stagione Supersport con il team Kawasaki Puccetti. Si pensava che Hector volesse godersi una meritata e dorata "pensione", dopo aver appeso il casco al chiodo, invece, lo rivedremo ancora in pista. 

Il valenciano non rimarrà a piedi: è arrivato da poche ora l’accordo che lo lega al team Toth, che metterà a disposizione di Hector una Yamaha R6, la moto più ambita in griglia tra tutte le 600.

Barbera porterà doti tecniche ed agonistiche di alto livello in una squadra che già conosce - avendoci militato nelle stagioni 2007 e 2008, gareggiando su Aprilia 250. Il compagno di box era proprio l’unghere Imre Toth, che ora sarà il “capo” di Hector, voglioso di tornare competitivo e nei primi posti dello schieramento:ecco perché ho scelto una Yamaha - spiega lo spagnolo - la R6 è la moto migliore del lotto, l’ho capito nel finale del 2018. Sono soddisfatto, spero di poter fare meglio di quanto ottenuto nei quattro round disputati al mio debutto in questa categoria”.

Barbera vanta un curriculum di rilievo. Esordiente nel 2002 in 125, protagonista nella dueemmezzo ed in MotoGP, con caratteristiche di guida ereditate dalla due tempi: grandi velocità a centro curva e traiettorie rotonde, perfette. Lo score complessivo realizzato conta 10 vittorie, 32 podi, 9 pole position e 10 giri veloci in gara. Insomma, ad Hector le doti di guida non sono mai mancate.

In Moto2 ha faticato con la Kalex di Sito Pons,, in Supersport cerca nuova linfa per concludere al meglio la sua quasi ventennale carriera da professionista, contraddistinta da tanti cambiamenti di moto e colori sociali.

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti