Tu sei qui

MotoGP, Vinales sconfessa Rossi: “Con il nuovo motore sono più competitivo”

Maverick: “Riesco ad entrare più forte in curva e la moto ha una migliore accelerazione, giovedì decideremo quale scegliere”

MotoGP: Vinales sconfessa Rossi: “Con il nuovo motore sono più competitivo”

La scorsa settimana si è rivelato il più veloce di tutti in sella alla Yamaha e anche in questa occasione si è confermato. Stiamo parlando di Maverick Vinales, che ha archiviato la prima giornata di testa a Jerez con il quarto tempo alle spalle della Honda di Nakagami.

Sono abbastanza soddisfatto - ha esordito Maverick -  abbiamo migliorato il tempo sul giro secco rispetto allo scorso anno, inoltre stiamo lavorando duramente sul passo gara. Questa è la strada che stiamo seguendo nei test di Jerez e devo dire che anche la trazione è migliorata, infatti riesco ad essere più veloce e costante”.

Dal volto di Maverick sembra quindi trapelare fiducia.

“Direi che abbiamo le idee un po’ più chiare, oltre al motore serve però compiere un passo avanti per quanto riguarda l’assetto, sfruttando l’accelerazione. L’importante è rimanere calmi e fare un passo alla volta. Di sicuro mi sento più forte rispetto alla gara dell'ultimo Campionato”.

Mentre la M1 di Rossi è chiamata a fare i conti con un gap di un secondo e mezzo dalla vetta, la Yamaha di Maverick sembra avere un’altra marcia.

“Stiamo lavorando con la stessa mentalità di Valencia, anche se qua è più difficile essere forti sul giro secco. Per il mio stile preferisco un motore che mi consenta di essere più aggressivo in frenata. Adesso posso dire di riuscire ad entrare più forte in curva e ad avere maggiore velocità”.

Quella di giovedì si preannuncia quindi come una giornata cruciale per Vinales.

“I miei commenti sono molto chiari e insieme alla squadra faremo la scelta corretta. Serve ovviamente essere precisi, dal momento che abbiamo tanto materiale a disposizione. L’idea è quindi di arrivare a prendere una decisione definitiva domani”.

Per concludere non mancan una battuta su Esteban Garcia, nuovo capotecnico dello spagnolo, così come sulle condizioni del tracciato..

Mi trovo molto bene con lui, è una persona calma con cui si lavora bene. L’asfalto invece è peggiorato molto, soprattutto la curva otto”.   

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti