Tu sei qui

MotoGP, Aragon: Zarco mette in guardia Crutchlow e Petrucci

Il francese: “Voglio arrivare davanti a loro nella classifica indipendenti”. Syahrin: “Ho la fiducia che serve per un buon risultato”

MotoGP: Aragon: Zarco mette in guardia Crutchlow e Petrucci

E pensare che ad inizio stagione rischiava di essere più di una semplice minaccia per Marc Marquez. Invece, da quando è il Motomondiale è sbarcato a Le Mans, Johann Zarco è scomparso dai radar. Mai più una volta sul podio e un doppio settimo posto quale migliore risultato.

In vista del finale di stagione, l’alfiere Tech3 ha un obiettivo ben chiaro da raggiungere: “Voglio essere il migliore tra i piloti indipendenti – ha avvisato – in questo momento Crutchlow è nove lunghezze più avanti, mentre con Petrucci siamo appaiati. Dovrò cecare di essere intelligente e raccogliere più punti di loro da ora fino al termine del Mondiale”.

La pista spagnola nasconde non poche difficoltà: “Il tracciato mi piace molto, ma come ben sappiamo è complicato – ha ammesso – ho sofferto in diverse occasioni e sinceramente non saprei cosa aspettarmi. Inoltre ci sarà da vedere il meteo – ha aggiunto  - purtroppo durante la stagione ho faticato su piste dove in passato mi sono sempre trovato bene, magari in questa occasione andrà diversamente.

In casa Tech3 vietato poi scordarsi di Hafizh Syahrin, in lotta per il titolo di Rookie of the Year. Al momento il malese accusa due soli punti di distacco da Franco Morbidelli, complice anche l’ultimo weekend di Misano, dove si è dovuto accontentare del 19° posto: “Non vedo l’ora di scendere in pista per quest’ultima tappa europea prima delle gare in Asia e Australia – ha dichiarato il pilota – purtroppo gli ultimi due GP non sono andati nel verso giusto, però mi sento carico e fiducioso per conquistare un buon risultato”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti