Tu sei qui

SBK, Claudio Corti wild card a Laguna Seca

Il pilota Aprilia inizierà la seconda stagione MotoAmerica a maggio e sarà tra i protagonisti del Mondiale nel round di luglio

SBK: Claudio Corti wild card a Laguna Seca

Share


In concomitanza con il Motomondiale, sul Circuit Of The Americas è in atto il primo appuntamento del campionato statunitense MotoAmerica, la serie voluta ed organizzata dal tre volte iridato 500 Wayne Rainey, che conta l'edizione numero 3 dal 2015 ad oggi.

Tra i protagonisti iscritti nella categoria Superbike, salta all’occhio l’assenza dell’italiano Claudio Corti, che nel 2016 aveva ben figurato in sella ad una Aprilia RSV4 Superstock, sfiorando il titolo finale. Claudio ha le qualità tecniche e l’esperienza per andare forte ma sarà costretto ad iniziare la stagione in Virginia, al terzo round in maggio: “partiremo dalla terza gara -ha rivelato Corti- la mancanza di budget ha costretto me ed il team HSBK a rinunciare ai primi due appuntamenti in programma; il motivo? La classe Superbike prevede costi più alti rispetto alla Superstock”.

L’Aprilia ti seguirà ufficialmente?

La mia moto è super competitiva, la squadra è privata e sostenuta dalla sede americana Piaggio: io sarò l’unico pilota della casa veneta. Suzuki e Yamaha hanno ulteriormente aumentato il loro impegno nel MotoAmerica e, se riuscissi a fare qualche test, potrei stare là davanti anche io a giocarmela con Beaubier, Elias e compagnia bella".

Le Aprilia RSV4 stanno arrancando nella SBK Mondiale, perché?

Mi chiedo come mai Mercado, al suo debutto ad Aragon con il modello 2016, sia andato più forte di Laverty con l’ultima versione; probabilmente, l’anno in più di Iodaracing con le Aprilia è servito per immagazzinare dati e conoscere la moto. Il team Milwaukee (che ha cambiato tre moto in tre stagioni: Yamaha, BMW ed Aprilia) deve ancora scoprire i segreti della RSV4, che non è facile per nulla”.

Come vedi la SBK 2017?

La Kawasaki è rimasta al vertice, ma i progressi migliori sono stati fatti da Ducati: ad Aragon Davies avrebbe potuto fare doppietta ed anche Melandri è sempre competitivo e riesce a stare davanti: mi fa piacere vedere un italiano così forte, in SBK mancava da un po' un personaggio così”.

Chi manca alla SBK sei tu…

“Sì, ma… a Laguna Seca ci sarò: come dicevo, inizierò il campionato MotoAmerica in maggio ed il mio team mi ha iscritto come wild card nella gara di luglio: se tutti i pianeti saranno perfettamente allineati, mi rivedrete sulla griglia di partenza del Mondiale”.

 

Articoli che potrebbero interessarti