Tu sei qui

SBK, SS600: Rolfo anfibio ad Aragon, sua la SP2

Il piemontese su MV Agusta sfrutta le proprie doti di mago della pioggia, sesto Caricasulo. Solo 13 piloti su 35 hanno girato col bagnato

SBK: SS600: Rolfo anfibio ad Aragon, sua la SP2

La seconda sessione di prove libere della classe Supersport 600 è stata severamente condizionata da un forte temporale arrivato non troppo improvvisamente (già nella SBK qualche goccia si era vista) e la pioggia ha placato gli animi di molti piloti, rimasti fermi nei box.

Tra i pochi che hanno montato le gomme intagliate e sono usciti dai garage, il più veloce è stato Roberto Rolfo, a suo agio con la MV Agusta 3 cilindri del team Vamag: 2’12”944 il tempo siglato dal pilota piemontese, vincitore della prima gara australiana.

Secondo tempo per un’altra MV, quella dello spagnolo Cardelus Garcia, a circa un secondo da Rolfo. Terzo tempo per l’australiano Epis, il primo di una serie di Ninja ZX6R: l’ungherese Sebestyen è quarto, segue il giapponese Watanabe a 2 secondi dalla vetta.

Sesto l'altro vincitore italiano, ma in Thailandia, Federico Caricasulo con la sua R6 del team di Mirko Giansanti, un altro ex Motomondiale in 125 e 250.

Okubo, un altro nipponico è settimo, con la Honda CBR600 del Team Landlord dell'ex pilota della 500 Simon Buckmaster; ottavo uno dei pochi piloti estoni ad aver partecipato in una competizione Mondiale, forse l’unico, si tratta di Soomer con la Honda CBR.

Il finlandese Niki Tuuli ha concluso nono con la sua Yamaha R6 del team di Mila Kallio, Davide Pizzoli ha segnato il decimo tempo, il malese Khairuddin è undicesimo, prima del britannico Luke Stapleford con la 3 cilindri Triumph. L’olandese Van Sikkelerus ha chiuso la lista dei piloti che hanno cercato il tempo sotto la pioggia battente.

 

 

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti