Tu sei qui

SBK, Bevilacqua: "Melandri? Presto ci riprovo!"

"In Superbike poca organizzazione, ad Aragon ci sarà anche Michel Fabrizio"

Bevilacqua: "Melandri? Presto ci riprovo!"

Share


L’avventura è appena iniziata, ma presto arriveranno i primi risultati. Genesio Bevilacqua è convinto del progetto e del potenziale delle sue BMW, tanto che le gare in Europa potrebbero già regalare il podio a cui Althea ambisce. Appuntamento quindi a partire da Aragon, dove nella squadra ci sarà tra l’altro un nuovo innesto, ovvero Michel Fabrizio.

Il Mondiale è appena iniziato. Quale è il primo giudizio che si può trarre?

Sicuramente un’avventura tutta da scoprire, da cui si potranno avere importanti risultati. Considero il progetto tedesco particolarmente valido per quanto riguarda l’elettronica, mentre a noi tocca l’impegno sulla ciclistica. Abbiamo a disposizione tutti i mezzi per lavorare, sviluppare e riuscire a toglierci diverse soddisfazioni”.

Oltre a Torres c’è anche Reiterberger, un giovane di prospettiva.

E’ un pilota straordinario, il quale possiede un approccio veloce, ma soprattutto una grande rapidità d’analisi. Sono doti non da tutti, proprio per questo credo che tra circa tre o quattro gare possa lottare per il podio. Non voglio sbilanciarmi, ma per la cura maniacale del dettaglio mi ricorda Checa".

Ha parlato di podio. Appuntamento quindi in Europa?

Credo proprio di sì. Abbiamo compiuto importanti passi avanti anche con Torres e sono convinto che tra poche gare ci saremo anche noi a giocarci le prime tre posizioni”.

Che idea si è fatto della Superbike nel 2016?

Sicuramente meglio rispetto al 2015. A parte una Kawasaki in fuga, il livello si è equilibrato e di conseguenza anche lo spettacolo è aumentato. Ci sono quasi tutte le carte in regola per goderci un campionato interessante

Ha detto quasi tutte. Cosa manca ancora?

I soldi e l’organizzazione. Rispetto alla MotoGP credo che in Superbike non ci sia una “cupola IRTA”, se così vogliamo chiamarla, a proteggere i team. Personalmente penso che le squadre non hanno un reale orizzonte da raggiungere. Infine servirebbe più audience, la quale è generata dallo spettacolo”.

In questi giorni ha fatto parlare la notizia di Melandri scaricato da Dorna. Lei cosa ne pensa?

Alberto Vergani è un mio amico con il quale ho un forte legame. Ho cercato di concretizzare l’affare con Marco, però ci sono stati troppi veti che hanno impedito la buona riuscita della trattativa. Posso comunque dire che ci riproverò più avanti, magari puntando su un team allargato”.

Prima ha citato lo spettacolo. Cosa pensa della Stock in previsione 2017?

Sarà una stagione imperdibile, dove il divario dalla Superbike si assottiglierà ancora di più. Con le gomme slick la Stock può ridurre a soli otto decimi il gap dalla classe regina e questo è un aspetto non da poco. Sarà una bella novità. Tra l’altro anche in casa Althea avremo presto una novità.

Davvero? Di cosa si tratta?

Dalla gara di Aragon ci sarà nel nostro box Michel Fabrizio. Abbiamo deciso di ingaggiarlo come osservatore in modo da poter costruire un vivaio che permetta ai giovani di crescere ed emergere”.

Articoli che potrebbero interessarti