Tu sei qui

SBK, Colpo grosso BMW: Toprak batte Bulega e Bautista in Gara 1 a Misano

Il pilota turco domina la prima gara del weekend romagnolo ed è il nuovo leader del Mondiale. Quarto Locatelli davanti ad Alex Lowes e Gardner, 7° Iannone, 9° un super Petrucci, poi Lecuona e Bassani. Pirro 13°, caduto Rea

SBK: Colpo grosso BMW: Toprak batte Bulega e Bautista in Gara 1 a Misano

Sventola la bandiera turca sul gradino più alto del podio di Misano, per celebrare il successo di Toprak Razgatlioglu in Gara 1. Portatosi al comando nelle prime fasi della corsa, il pilota BMW ha dominato la scena fino all'ultimo passaggio, trionfando davanti alle Ducati di Nicolò Bulega e Alvaro Bautista. Una vittoria importantissima per Toprak e la Casa di Monaco, saliti in vetta alla classifica Piloti con 3 punti di vantaggio sul 39enne spagnolo e 13 sul rookie emiliano, proprio nel Round casalingo della Ducati.

Ha concluso la corsa ai piedi del podio Andrea Locatelli, seguito da Alex Lowes e Remy Gardner, che si è dovuto accontentare della sesta posizione finale dopo uno spumeggiante avvio di gara. Settimo posto per Andrea Iannone, migliore dei piloti Indipendenti, che si è messo alle spalle Michael van der Mark e un grandioso Danilo Petrucci, nono pur non essendo al massimo della condizione fisica dopo il brutto infortunio con la moto da cross riportato lo scorso mese di aprile.

Chiude la Top 10 Iker Lecuona, che ha strappato il decimo posto nel finale ad Axel Bassani. Tredicesimo posto per Michele Pirro davanti a Michael Ruben Rinaldi. Gara da dimenticare per Jonathan Rea, caduto nel corso del primo giro.

La classifica di Gara 1

Gli aggiornamenti giro per giro

Bandiera a scacchi - Toprak trionfa a Misano davanti alle Ducati di Bulega e Bautista.

Giro 20 - Caduta per Rabat, mentre Toprak continua a viaggiare indisturbato veerso la vittoria.

Giro 19 - A due giri dalla fine, Razgatlioglu continua a comandare la corsa con 2"3 di vantaggio su Bulega, seguito da Bautista, Locatelli, Alex Lowes, Remy Gardner e Andrea Iannone. Chiudono la Top 10 van der Mark, Petrucci e Lecuona.

Giro 17 - Lecuona chiude il sorpasso su Bassani, relegando il pilota Kawasaki all'11° posto. Da segnalare nel frattempo il ritiro di Sam Lowes dopo la caduta.

Giro 16 - Mentre resta tutto invariato in testa alla corsa, Lecuona insidia Bassani per la decima posizione. Un buon weekend quello del pilota Honda, che sta cominciando a capire la sua CBR1000RR-R.

Giro 15 - Bulega rosicchia qualche decimo a Razgatlioglu, che mantiene comunque circa 1"9 di vantaggio sul pilota di casa.

Giro 14 - Scivolata al Carro per Sam Lowes, che riesce però a rientrare in coda al gruppo.

Giro 13 - Toprak continua indisturbato la sua cavalcata davanti a Bulega e Bautista, ma è da sottolineare anche la prestazione di  Petrucci, in decima posizione nel weekend di rientro dall'infortunio con la moto da cross, nonostante il forte dolore. 

Giro 12 - Bulega non riesce ad avvicinarsi a Razgatlioglu, che mantiene un vantaggio di 2"2 sul pilota Ducati.

Giro 11 - Problema tecnico per Aegerter, costretto a parcheggiare la sua R1. Ecco la situazione poco dopo metà gara:

Giro 10 - Anche Alex Lowes passa Remy e sale al quinto posto.

Giro 9 - Locatelli sale in quarta posizione con un sorpasso ai danni di Gardner.

Giro 8 -Bulega prende margine su Bautista, mentre cerca di ricucire il gap con Toprak. Gardner rediste in quarta posizione, seguito da Locatelli, Alex Lowes e Iannone. Nono Bassani, 11° Petrucci. Nel frattempo, si ritira Mackenzie con la Honda del team MIE, mentre Rea è stato portato al centro medico per accertamenti.

Giro 7 - Bulega passa Bautista alla Rio, portandosi in seconda posizione alle spalle di Toprak.

Giro 6 - Bautista si trova ora a oltre 1" di distanza dal turco, tallonato da Bulega. 

Giro 5 - Le Ducati ne hanno nettamente di più della R1 di Gardner, che viene infilato prima da Bautista e poi da Bulega, ritrovandosi in quarta posizione.

Giro 4 - Razgatlioglu tenta la fuga e si prende sei decimi di vantaggio su Gardner. Terzo Bautista, Bulega e Locatelli.

Giro 3 - Toprak accorcia le distanze da Remy e si porta in scia alla R1 dell'australiano, girando sul piede dell'1'33"6. Il turco finalizza il sorpasso e sale al comando della corsa.

Giro 2 - Gardner prende margine e mette mezzo secondo tra sé e Razgatlioglu, mentre Bautista si trova ora a quasi un secondo dall'alfiere GRT riferimento Yamaha in questo fine settimana.

Giro 1 - Locatelli supera Bulega e si prende la quarta posizione, mentre Jonathan Rea termina la sua gara con una caduta.

Partiti! - Grande spunto di Gardner che si porta al comando davanti a Razgatlioglu, Bautista, Bulega e Locatelli. Settimo Iannone, seguito da Sam Lowes, Bassani e Petrucci. A terra Vierge, che riesce però a ripartire.

13:58 - Parte il giro di Warm Up in questa calda giornata a Misano: 30°C la temperatura dell'aria e 44°C quella dell'asfalto.

13:57 - Si svuota la griglia di partenza: ormai manca pochissimo al via di Gara 1.

13:55 - Gara in salita invece per il collaudatore Ducati Michele Pirro, 19° in qualifica.

13:53 - Poco più indietro Andrea Iannone, che apre la terza fila.

13:52 - Seconda fila per il due volte campione Alvaro Bautista, pronto a partire dalla quinta casella.

13:50 - Benvenuti alla nostra diretta della prima gara della Superbike a Misano. A dieci minuti dal via, si è composto lo schieramento di partenza che vede Razgatlioglu scattare dalla pole position, con Bulega e Gardner accanto a sé.

Alle ore 14:00 scatterà Gara 1 della Superbike a Misano. Si preannuncia una manche di fuoco in Riviera, con Toprak che scatta dalla pole affiancato dalla Ducati di Bulega. A completare la prima fila è Remy Gardner, mentre Alex Lowes apre la seconda fila seguito da Bautista e Locatelli.

Dalla settima casella scatterà invece Andrea Iannone, vittima di una scivolata nel corso del mattino che ha compromesso il turno.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy