Tu sei qui

SBK, Alex Lowes leader della Superbike: ecco la classifica dopo Phillip Island

L’alfiere Kawasaki guarda tutti dall’alto in basso grazie alle due vittorie di domenica, mentre Iannone guida la graduatoria riservata ai piloti Indipendenti. Ecco la situazione dopo il Round d’apertura della stagione

SBK: Alex Lowes leader della Superbike: ecco la classifica dopo Phillip Island

Contro ogni pronostico della vigilia, è stato Alex Lowes a lasciare Phillip Island in vetta alla classifica di campionato, chiudendo il Round in Australia con 50 punti iridati e nove lunghezze di vantaggio su un sorprendente Nicolò Bulega, capace di agguantare una vittoria e due quinti posti all’esordio in Superbike con il team ufficiale Ducati.

In terza posizione si è piazzato invece Andrea Locatelli, prima punta Yamaha con 29 punti e un po’ di amaro in bocca, dovuto alla caduta di cui è stato protagonista negli ultimi giri di Gara 2, quando si trovava in piena lotta per la vittoria. Un pazzo avvio di stagione, che vede Jonathan Rea a quota “zero”, dopo un disastroso esordio in sella alla R1 ufficiale, e il campione del Mondo in carica, Alvaro Bautista, in quinta posizione, con 27 punti e due lunghezze di ritardo da uno strepitoso Andrea Iannone

Iannone primo dei piloti Indipendenti, Razgatlioglu miglior alfiere BMW

Il pilota di Vasto ha impressionato al rientro nelle competizioni dopo quattro anni di stop forzato, collezionando subito un podio in Gara 1 e un quarto posto in Gara 2, con la Panigale V4 del team Go Eleven. Due risultati che gli sono valsi il quarto posto nella classifica generale e il primo tra i piloti Indipendenti, con 5 punti di margine su Danilo Petrucci e 15 su Sam Lowes. 

Terzo nell’ultima gara del weekend australiano, Petrux ha messo la ciliegina sul glorioso fine settimana del team Barni Spark Racing, protagonista di una doppietta in Supersport con Yari Montella, prendendosi il sesto posto nella graduatoria assoluta, davanti a Dominique Aaegerter e Toprak Razgatlioglu. Non tutto è infatti andato secondo i piani nel primo weekend da portabandiera del team ROKiT BMW Motorrad del pilota turco, fermato in Gara 2 dalla rottura del motore della sua M 1000 RR. Un guasto che non gli ha comunque impedito di togliersi la soddisfazione di essere il primo alfiere della Casa tedesca, con la settima posizione in classifica, proprio davanti ai compagni di marchio Michael van der Mark e Garrett Gerloff che completano la Top 10 iridata.

Per quanto riguarda Michael Ruben Rinaldi e Axel Bassani, i due piloti italiani hanno concluso il loro Round d’esordio con i colori del team Motocorsa e della squadra ufficiale Kawasaki occupando rispettivamente il 12° e 14° posto assoluto.

La classifica Piloti dopo il Round a Phillip Island

La classifica Indipendenti dopo il Round a Phillip Island


Articoli che potrebbero interessarti