Tu sei qui

SBK, Yamaha perde Toprak e blinda Andrea Locatelli per altri 2 anni

Il ventiseienne italiano ha firmato con la Casa giapponese fino al 2025: "abbiamo gettato le basi per un futuro brillante". Dosoli: "possiamo ancora migliorare insieme"

SBK: Yamaha perde Toprak e blinda Andrea Locatelli per altri 2 anni

Come vi avevamo già anticipato QUI, il futuro di Andrea Locatelli in SBK è ora ufficialmente in blu. L'italiano, che aveva il contratto in scadenza a fine stagione, ha firmato per altri due anni con Yamaha. Una scelta molto diversa da quella del suo futuro ex compagno di box Toprak, che ha recentemente scisso il suo connubio con la casa nipponica, che lascerà a fine campionato.

Come si legge nel comunicato della Yamaha "il rinnovo dell'accordo con Locatelli per altri due anni dimostra l'impegno di Yamaha nell'esclusivo programma di step-up e la sua filosofia di sviluppo di talenti interni alla piattaforma WorldSBK".

Andrea Dosoli: Road Racing Manager, Yamaha Motor Europe , ha commentato: "è per me un grande piacere annunciare che continueremo per altri due anni con Andrea Locatelli, in linea con la visione di Yamaha di coltivare il talento e forgiare un rapporto a lungo termine con i nostri piloti. Il nostro viaggio con Andrea è iniziato nel 2020, quando ha dominato il WorldSSP a bordo della nostra R6, ma le sue prestazioni nel 2021, quando siamo passati al WorldSBK, sono state altrettanto impressionanti, concludendo la stagione al quarto posto e come rookie dell'anno. Abbiamo visto Andrea maturare come pilota, progredendo continuamente fino a diventare uno dei più forti della serie. Ha dimostrato di essere in grado di prendere decisioni tecniche consapevoli durante i test, mentre la sua determinazione nelle gare brevi è accompagnata da una gestione intelligente delle gare più lunghe. Sono tutti segnali positivi e questo ci ha convinto che, insieme, possiamo fare ulteriori passi avanti e ottenere risultati ancora migliori in futuro. A nome della Yamaha, ma anche da parte mia, vorrei ringraziare Andrea per la fiducia che ci ha dimostrato".

Il pilota italiano, al momento terzo nel campionato SBK con 33 punti di distacco dal quarto, Jonathan Rea, e con cinque podi all'attivo,  ha cominciato la sua avventura in Yamaha nel 2020 quando passò dalla Moto2 alla Supersport, anno in cui dominò in 12 gare su 14 e venne incoronato campioje del mondo. Il 2021 fu l'anno del passaggio in WorldSBK, stagione che concluse quarto, mentre nel 2022 ha chiuso al quinto posto. 

Andrea Locatelli ha poi aggiunto: "il mio obiettivo era quello di continuare con la Yamaha, quindi sono molto felice di aver firmato per altri due anni. Una delle cose migliori della Yamaha sono le persone che credono in me, a cominciare da Eric de Seynes, Paolo Pavesio e Andrea Dosoli, ma anche Riccardo Tisci e tutti gli ingegneri e i tecnici che lavorano duramente per darmi la migliore moto possibile. Lo stesso vale per la squadra. Da quando sono arrivato in SBK ho goduto di un supporto incredibile da parte di Paul Denning e Andrew Pitt, e di tutti coloro che sono coinvolti nel progetto. Tutti insieme abbiamo ottenuto dei buoni risultati ma, cosa più importante, abbiamo camminato fianco a fianco su un percorso che mi ha permesso di sentirmi sempre più sicuro. Abbiamo ancora margini di miglioramento in molte aree, ma credo davvero che con un rapporto così buono cresceremo insieme. Se la coerenza è la chiave, come si dice, allora credo che con questa estensione abbiamo gettato le basi per un futuro brillante".

 

 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy