Tu sei qui

SBK, Superbike o MotoAmerica: il futuro di Petrucci si decide tra Terni e Mandalika

Ciabatti: “L’ultima parola spetta a lui, ma Ducati vuole che rimanga in America. Non averlo nel MotoAmerica sarebbe un problema, perché non c’è un altro pilota del suo livello”

SBK: Superbike o MotoAmerica: il futuro di Petrucci si decide tra Terni e Mandalika

Share


Cosa farà Danilo Petrucci nel 2023? È questo l’interrogativo che tiene banco nella settimana che ci porta al round di Mandalika della Superbike. Come ben sappiamo Ducati lo vorrebbe nuovamente nel MotoAmerica anche la prossima stagione, ma il ternano ha ricevuto nelle scorse settimane un’offerta da parte di Barni per la stagione 2023.

Petrux è quindi davanti a un bivio e del suo futuro ne abbiamo parlato a EICMA con Paolo Ciabatti, il quale ci ha rilasciato una lunga intervista che pubblicheremo nei prossimi. Per l’occasione ecco un breve estratto sul tema: “Entro pochi giorni dovremo definire la questione – ci ha detto Ciabatti – la scelta è di Danilo. Per Ducati è importante avere un pilota come lui in America. A Mandalika valuteremo che tipo di supporto tecnico mettergli a disposizione. Salvo sorprese la direzione è che Danilo rimanga in MotoAmerica”.

Parole chiare quelle dette dal direttore tecnico di Borgo Panigale: “Noi stiamo lavorando in quella direzione – ha aggiunto – è chiaro che la scelta del pilota dipenda anche da Ducati. Non vogliamo certamente togliere nulla al team di Barnabò, protagonista di una stagione straordinaria nel CIV con la vittoria di Pirro e Spinelli con Ducati V4 e Ducati V2. In Superbike però abbiamo già piloti come Bassani, Alvaro e Michael. Non avere Danilo in America sarebbe un problema, dato che non c’è un altro pilota del suo livello”.

Articoli che potrebbero interessarti