Tu sei qui

SBK, Gerloff-Nozane: una Yamaha biancoblu per GRT nel 2022

Il team capitanato da Filippo Conti sfoggia una livrea rinnovata per la nuova stagione con Outdo new entry dopo la conclusione dell'avventura con Pedercini 

SBK: Gerloff-Nozane: una Yamaha biancoblu per GRT nel 2022

Share


Il blu continua a dominare la scena, unendosi per l’occasione al bianco. Con questo mix di colori Yamaha GRT scenderà in pista nella stagione 2022 del Mondiale SBK sfoggiando una livrea rinnovata. Il debutto sarà per quest’oggi, quando Gerloff e Nozane si presenteranno ai blocchi di partenza del test di Barcellona con la nuova livrea.

Dopo avere conquistato il titolo di miglior team indipendente nel 2021 e essersi assicurato il titolo di miglior pilota indipendente con Garrett Gerloff, il rinnovato GRT GYTR Yamaha WorldSBK Team ambisce ad un’altra stagione di successo. L’americano punta alla sua prima vittoria nel Campionato Mondiale FIM Superbike e ad essere costantemente sul podio nel suo terzo anno con la squadra.

Dall’altra parte del box, Kohta Nozane ha dimostrato nella sua stagione di debutto di possedere un forte potenziale e ha fatto progressi significativi ottenendo risultati importanti nonostante non conoscesse la maggior parte delle piste in cui ha corso. Il giapponese ha imparato molto nel suo anno di esordio ed è più che pronto per il 2022 con l’obiettivo di migliorare ancora.

Le Yamaha R1 WorldSBK di quest’anno saranno caratterizzate dal brand Genuine Yamaha Technology Racing, con GYTR che sarà incluso anche nella nuova denominazione del team. I loro prodotti di alta qualità aiuteranno sicuramente il Team a massimizzare le proprie performance in pista in ogni weekend di gara.

Anche i colori del GRT GYTR Yamaha WorldSBK Team ha ricevuto un aggiornamento per il 2022, con accenti che riflettono l’ultima linea di moto di produzione Yamaha R1. Il Team è inoltre felice di annunciare l’ingresso di numerosi nuovi partner per questa stagione, così come di confermare diversi partner chiave che sono stati importanti nei successi ottenuti dalla squadra in questi anni.

In casa Yamaha c’è grande attesa verso Garrett Gerloff: “Fortunatamente ho dovuto aspettare solo 24 ore tra l’aver visto per la prima volta queste moto e poterle poi renderle pubbliche! Non sarei riuscito a mantenere il segreto per più tempo! I colori e le grafiche di quest’anno sono stupendi e sono impaziente di poter portare la nuova GRT GYTR Yamaha WorldSBK Team R1 in pista già dal test di Barcellona. Ci stiamo preparando al Campionato Mondiale FIM Superbike 2022 e test dopo test stiamo prendendo sempre più confidenza per arrivare preparati al primo round al Motorland Aragòn. Non dovremo aspettare molto: tra due settimane torneremo a gareggiare e sono entusiasta di questo nuovo inizio con la mia fantastica squadra!

Dall’altra parte del box fiducia rinnovata in Kohta Nozane: “Non avevo mentito quando vi dicevo che le nuove moto e le nove tute sono qualcosa che vale assolutamente la pena vedere! Stiamo finalmente per iniziare la nuova stagione con il nuovo GRT GYTR Yamaha WorldSBK Team e non potrebbe andare meglio di così. Ci stiamo preparando per l’inizio del Campionato Mondiale FIM Superbike 2022 e voglio dimostrare di cosa sono capace dopo la mia stagione di debutto.”

A tracciare la strada non potrà che essere Filippo Conti: “La presentazione delle nuove moto e del nuovo materiale da corsa è un momento sempre molto emozionante, eravamo impazienti di rendere pubblico il nuovo GRT GYTR Yamaha WorldSBK Team. La presenza di GYTR costituisce un tassello molto importante per la nostra crescita e siamo sicuri che ci aiuterà a fare un ulteriore passo in avanti per raggiungere i nostri obiettivi. Come avrete potuto vedere le grafiche cambiano un po’ rispetto all’anno scorso, ma siamo sicuri che la nostra nuova veste vi sia piaciuta. Ci tengo anche a ringraziare i nuovi sponsor e partner che ci hanno dato fiducia, oltre a essere felicissimo di poter confermare quelli già presenti con noi. Adesso continueremo a lavorare in pista in questi test per arrivare pronti per l’inizio del Campionato Mondiale FIM Superbike 2022.”  

Articoli che potrebbero interessarti