Tu sei qui

Sponsored by

Petrucci: “Avevo la gastrite, la moto si è spenta due volte, ma non mi fermo”

PETRUX RACCONTA: DIARIO DALLA DAKAR - “A causa della gastrite mi svegliavo nella notte con un senso di fame, mentre per colpa di due fusibili ho perso sette minuti quest'oggi"

Dakar: Petrucci: “Avevo la gastrite, la moto si è spenta due volte, ma non mi fermo”

Share


Danilo Petrucci si è rivelato il migliore degli italiani nel corso della nona tappa della Dakar, ma al tempo stesso il portacolori KTM mastica amaro per le sfortune incontrate lungo il percorso. Ancora una volta la sua 450 Rally si è spenta, mandando in fumo quelle che erano le sue speranze.

Nonostante le problematiche, Petrucci non vuole arrendersi. Appena arrivato al bivacco, ci ha raccontato quanto accaduto questo martedì.

“Dopo tutti i problemi che ho avuto nei giorni scorsi oggi mi sento meglio – ha esordito – il dottore mi ha confermato che avevo la gastrite, infatti mi svegliano durante la notte affamato, ma se mangiavo era peggio. A parte ciò stamani mi sentivo meglio e fin dall’inizio della prova ho azzeccato le note, facendo poi un taglio difficile sul crinale della montagna, anziché seguire la strada. Purtroppo, al km 60, la moto si è spenta per colpa di un fusibile. Adesso stanno cambiando i cablaggi della moto e per colpa di un altro fusibile ho perso altri sette minuti finendo fuori dalla top ten. Sono davvero dispiaciuto per tutti questi inconvenienti e per il modo che li stanno affrontando, anche perché ad inizio Dakar ho poi scoperto di aver avuto un problema alla batteria. Che dire, ci riproverò domani, sperando che la moto non si fermi nuovamente”.

Articoli che potrebbero interessarti