Tu sei qui

SBK, Davies: "Non avrei potuto sperare in un inizio di stagione migliore"

"I miei tempi sono buoni e ho delle nuove sensazioni positive in sella. Lavoro bene con la squadra e ho un'ottima intesa con il mio capo tecnico. La strategia per domani? Aprire il gas!"

SBK: Davies: "Non avrei potuto sperare in un inizio di stagione migliore"

Share


Chaz Davies, in sella alla Ducati del team GO Eleven, è risultato il pilota più veloce delle FP2 ad Aragon. Un ottimo inizio per il pilota britannico nel primo round del mondiale Superbike 2021 che non ha mancato nel confermarsi in seguito al passaggio dal team Aruba.it Racing al team indipendente Ducati.

Oggi è andata bene, sono abbastanza soddisfatto – ha spiegato Davies – I tempi sono buoni e ho percepito davvero delle belle sensazioni in moto. Dovrò lavorare un po’ di più quando ci sono le alte temperature nel pomeriggio, ma non dovrebbe essere caldissimo durante il fine settimana, magari non sarà necessario e potrebbe essere un vantaggio. Oggi ho lavorato molto bene, non avrei potuto chiedere un inizio di stagione migliore”.

I colori della moto sono diversi ma è la stessa dell’anno scorso. Tu hai delle sensazioni nuove, e diverse, in sella?
“Sì, ho delle nuove percezioni positive. Una moto è una moto, sento che con la squadra stiamo lavorando bene insieme per raggiungere il miglior risultato possibile. In realtà, questo è l’obiettivo che si ha sempre; a volte sembra che ci siano molti più elementi che influiscono, come per esempio quando c’è molta pressione. L’intesa che ho con il mio capo tecnico sembra ottima e probabilmente penso che parlare entrambi inglese aiuti molto. Quando ti confronti con qualcuno che condivide la tua stessa madrelingua puoi spiegarti meglio sui dettagli che fanno la differenza. Mi aiuta anche molto il fatto che lui sia aperto alla collaborazione. Già da ieri avevamo un piano su quello che avremmo dovuto fare oggi con la moto, e lo abbiamo fatto. Penso di trovarmi in una bella squadra”.

Cinque minuti dopo la fine delle FP2 Marco Zambenedetti era nel tuo box. Sembra che il team ufficiale ti supporti molto.
“Sì, però lui va in ogni box Ducati. Ovviamente, presta molta attenzione ad ogni squadra”.

La superpole potrebbe essere cruciale per la gara, hai una strategia particolare?
Aprire il gas! Questa è la strategia per domani”

Articoli che potrebbero interessarti