SBK, Baz-Ten Kate: è corsa contro il tempo! Tutto o niente

Entro il 10 gennaio o si chiude o sarà addio. In Olanda non hanno però la minima intenzione di arrendersi, intanto Pedercini attende e pensa all'Argentina

Share


È uno degli intrighi del mercato di fine anno. Di chi stiamo parlando? Semplice, di Loris Baz, che al momento non ha rinnovato il proprio contratto con Ten Kate. Una vicenda anticipata da tempo, che ancora non ha trovato il proprio epilogo. Già, perché il nodo centrale è quello rappresentato dal budget su cui potrà fare affidamento o meno la squadra olandese.

Per essere ai blocchi di partenza della stagione 2021 servono infatti 2 milioni di euro. O meglio, potrebbero bastarne molti meno. Il fatto è che Ten Kate punta a disputare un Mondiale dove l’obiettivo è quello di ambire a posizioni di vertice e di conseguenza il costo del materiale incide non poco.

Proprio per questo motivo, in Olanda stanno aspettando risposte da parte di un nuovo sponsor, il cui ingresso consentirebbe alla squadra di chiudere il budget e garantire la permanenza di Loris Baz: “Al momento è tutto aperto – è quanto si legge nell’intervista rilasciata da Kervin Bos a Speedweek il nostro obiettivo è quello di essere al via del Mondiale Superbike e stiamo facendo attente valutazioni con questo nuovo sponsor. Vogliamo infatti avere tutte le certezze necessarie – ha aggiunto - anche perché non dobbiamo dimenticarci dell’impatto che ha avuto il COVID sul bilancio della nostra azienda e l’economia in generale”

Parole chiare e trasparenti quelle pronunciate dal team manager della squadra a conferma che Ten Kate vorrà far di tutto pur di essere al via del Campionato 2021 con il pilota francese. In tutta questa vicenda c’è comunque una data fissata, ovvero il 10 gennaio. Anche perché entro metà mese dovranno poi essere presentate a Dorna le entry list.

Di sicuro Baz non è rimasto a braccia conserte. Anzi, si sta guardando attorno. Il pilota francese ha infatti sondato alcune piste e tra queste c’è quella che porta a Pedercini. Per Lucio il transalpino rimane infatti la priorità per la seconda Kawasaki, ma al momento l’ex pilota è chiamato anche  lui a fare i conti con il budget per il 2021.

Baz fa gola, anche perché con lui l’asticella si alzerebbe in maniera esponenziale, vista la presenza in squadra del solo Cresson. Di sicuro, di piloti a caccia di una sella in questo momento ce ne sono diversi. Nella lista rientra infatti Sandro Cortese, ancora alle prese con il recupero dall’infortunio rimediato in estate a Portimao, così come Tati Mercado. L’argentino è un pilota che Pedercini conosce bene e di conseguenza da tenere in considerazione.   

Articoli che potrebbero interessarti