SBK, Laverty: “van der Mark? BMW non è ancora da Mondiale”

“Alla squadra ho detto che la S 1000 RR non è ancora pronta per puntare al titolo in questa stagione, ma so che potrà esserlo la prossima”

Share


L’annuncio dell’ingaggio di Michael van der Mark da parte della BMW non è certo passato inosservato a Tom Sykes e Eugene Laverty. Con l’arrivo dell’olandese , uno degli attuali portacolori dovrà infatti rinunciare al proprio posto in squadra la prossima stagione. Lascerà Tom oppure Eugene? L’interrogativo è aperto e attende una risposta.

In merito al mercato in ottica 2021, proprio Laverty ha parlato in queste ore, soffermandosi sull’arrivo di Michael van der Mark. Il nordirlandese lo ha fatto in occasione di una diretta live sui canali WSBK. D’altronde, il mercato è stato il tema centrale della settimana: “La cosa più importante che posso fare ora è  mostrare il mio livello e le mie qualità in pista – ha detto Eugene – io sono arrivato in BMW con l’obiettivo di sviluppare la moto. Già durante i test invernali mi sono resto conto che la S 1000 RR non sarebbe stata tra le candidate per il titolo e ne ho parlato con la squadra”.

Nonostante questo, lui non ha la minima intenzione di arrendersi: “Il mio obiettivo è quello di rendere la BMW una moto vincente quest’anno e in grado di lottare per il Mondiale il prossimo – ha avvisato – durante questi primi sei mesi del 2020 siamo stati fermi per il virus, ma una volta che torneremo in pista dovremo raccogliere dei risultati utili per il futuro”.

Le ambizioni non mancano da parte di Eugene, ma prima dovrà garantirsi il posto in squadra. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti