Tu sei qui

SBK, 8 Ore di Suzuka: accolto il ricorso Kawasaki, vittoria di Rea e Haslam

CLAMOROSO - La classifica ha subito un ribaltone, i commissari hanno valutato il ricorso presentato da KRT, restituendo la vittoria alla Casa di Akashi

SBK: 8 Ore di Suzuka: accolto il ricorso Kawasaki, vittoria di Rea e Haslam

ORE 15:10 - AGGIORNAMENTO - UFFICIALE - La Kawasaki ha vinto la 8 Ore di Suzuka! Il ricorso è stato accolto completamente e la vittoria dell'Endurance è stata assegnata all'equipaggio composto da Jonathan Rea e Leon Haslam, con Toprak Razgatlıoğlu che pur non avendo corso in gara può godersi il successo assieme al resto del team.

La classifica della 8 Ore di Suzuka potrebbe subire un incredibile ribaltone a meno di 3 ore dal termine della gara. La bandiera rossa esposta in ritardo ha ingannato Jonathan Rea, che è scivolato mentre aveva in pugno la vittoria con quasi 15 secondi di vantaggio sui rivali della Yamaha, che in quel momento avevano in pista Alex Lowes.

La Kawasaki ha presentato un ricorso perché la decisione sarebbe stata presa per un errore di valutazione regolamentare, dando per scontato che Jonathan Rea dovesse riportare la moto ai box, come avviene in SBK in casi analoghi. La EWC non ha però applicato questo cambiamento regolamentare, per cui la vittoria in caso di bandiera rossa va sempre assegnata a chi è passato sul traguardo al comando nell'ultimo giro prima dell'esposizione della stessa bandiera.

Questo il punto del regolamento che da ragione alla Kawasaki. Come evidenziato in giallo, c'è solo l'obbligo per i piloti di rallentare e di riportare la moto al box, senza alcun cenno alla necessità di farlo entro 5 minuti.

REGOLAMENTO EWC IN CASO DI BANDIERA ROSSA

Non c'è ancora alcun comunicato ufficiale, ma i rumors provenienti da Suzuka sembrano tutti andare verso l'assegnazione della vittoria all'equipaggio ufficiale Kawasaki.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti