Tu sei qui

MotoGP, Criville: "Bagnaia ha recuperato molti punti, è una minaccia per Quartararo"

L'ex iridato spagnolo della 500 scommette sull'italiano della Ducati anche se la nuova variante rallenta uno dei circuiti più veloci del mondiale dove la Rossa è favorita

MotoGP: Criville:

Quando il Gran Premio d'Austria tornò nel motomondiale, nel 1996, l'attuale circuito si chiamava A1 Ring, in onore allo sponsor. In quella occasione nell'allora classe 500 Alex Criville riuscì a battere Mick Doohan di appena mezzo secondo

l tracciato oggi non ha cambiato solo nome, in Red Bull Ring, a causa del nuovo proprietario ma è stato modificato per motivi di sicurezza ed è stata introdotta una variante tra le curve 1 e 3, eliminando il lungo rettilineo che ha causato tanti incidenti in passato. Potrebbe questa novità cambiare le caratteristiche della pista? Criville a Marca se ne è detto convinto.

"Credo che questa modifica della pista favorirà le moto più lente in termini di velocità massima, come la Yamaha di Fabio Quartararo - ha detto l'ex iridato della 500 - Con questa modifica, ovviamente, il circuito sarà più sicuro. In passato si sono verificati molti incidenti in quell'area della curva 2, che è molto veloce ed era in sesta marcia e in salita. Se qualcuno si fosse schiantato in quell'area, si sarebbe mangiato i piloti che passavano alla curva 3. Ritengo che questa modifica sia importante e il fatto che abbiano modificato questo punto chiave, che era pericoloso, è positivo"

Pecco Bagnaia ha recuperato 42 punti da Fabio Quartararo nelle ultime due gare e ora arriva su un circuito dove la Ducati ha vinto in sei occasioni su otto (contando anche il GP della Stiria) . Le possibilità di Quartararo potrebbero essere aumentate,

"Ora la Ducati troverà un circuito diverso e non avrà più quella velocità massima extra in salita, dato che il rettilineo è tagliato e c'è una chicane. Tuttavia, continuo a pensare che la Ducati sia la favorita per l'accelerazione e il motore. Pecco Bagnaia sarà una minaccia per Fabio Quartararo perché ha recuperato molti punti", ha concluso Criville.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy