Tu sei qui

MotoGP, KTM: il rilancio 2020 passa dalle mani di Pedrosa

Lo spagnolo sarà in azione da giovedì a sabato ad Aragon, prima in pista l'Aprilia con Smith. Intanto il post Zarco resta ancora un enigma da risolvere

MotoGP: KTM: il rilancio 2020 passa dalle mani di Pedrosa

È senza dubbio una delle grandi deluse di questa stagione. Stiamo ovviamente parlando della KTM, che in MotoGP sogna di recitare la parte di protagonista, invece gli tocca fare ancora da comparsa. Le ambizioni non mancano da parte della Casa austriaca, ma i risultati sono ben lontani da quelle che erano le aspettative, salvo sporadiche apparizioni nei piani alti della classe.

Come se non bastasse, in questo 2019 è stato poi necessario fare i conti con la separazione da Johann Zarco. Il pilota francese sembrava infatti il profilo giusto per far decollare la RC16, invece la strada si è resa da subito in salita per il transalpino, tra delusione e sconforto che hanno causato l’addio.

All’orizzonte c’è quindi un 2020 che attende la Casa austriaca, dove la parola d’ordine è senza dubbio riscatto. Sotto la lente di ingrandimento è stato messo più volte il telaio a traliccio, verso cui non sono mancati dubbi e perplessità, così come la scarsa potenza del motore.

Arrivati a questo punto non c’è tempo da perdere e in KTM si guarda già alla prossima stagione. Proprio per questo motivo, da giovedì a sabato, Dani Pedrosa sarà impegnato sulla RC16 in vista di una tre giorni di test sulla pista di Aragon. Per lo spagnolo si tratta della quinta apparizione dopo quelle di Barcellona, Brno, Red Bull Ring e Misano. Sarà quindi l’occasione per provare alcune novità e tracciare la strada in vista del prossimo Mondiale.

Già, perché il 2020 è lì dietro l’angolo ad attendere la Casa austriaca, ma ci sono ancora interrogativi da risolvere. Al momento non si sa chi prenderà il posto di Johann Zarco. Si è quindi sondata la pista che conduce a Gardner, ma l’australiano ha rispedito l’offerta al mittente, mentre nelle ultime ore è emerso il nome di Iker Lecuona come candidato pricipale per affiancare Pol Espargarò. Tra tante voci che si rincorrono per il paddock l’unica certezza è che il tempo incalza.   

Intanto, sulla pista di Aragon, inizierà già quest'oggi l'attività, dal momento che Bradley Smith e l'Aprilia saranno impegnati fino a mercoledì per poi lasciare spazio allo spagnolo.    

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti