Tu sei qui

Dainese: grandi fondi internazionali pronti ad acquistare il marchio

Un gruppo selezionato di grandi private equity è in gara per rilevare Dainese

Moto - News: Dainese: grandi fondi internazionali pronti ad acquistare il marchio

Share


Dainese potrebbe presto cambiare proprietà. Come riporta il Sole 24 Ore infatti, il marchio veneto sarebbe nell'orbita di un gruppo selezionato di private equity internazionali. Già alla fine dello scorso anno infatti Lazard ricevette mandato per identificare un investitore finanziario in grado di rilevare la proprietà del brand, e a quanto pare ora il processo competitivo per definire chi sarà il nuovo proprietario sta per iniziare. L'azienda fondata da Lino Dainese nel 1972 a Molvena, nella provincia vicentina, già da 7 anni è in mano al Investcorp, ma non senza avere un piano crescita: è infatti dell'anno scorso l'acquisto del marchio di calzature TCX.

Da Investcorp a...?

In questo momento, Dainese fa capo al gruppo Investcorp. La partecipazione però, è confluita, insieme ad altre aziende, in un nuovo fondo. Quest'ultimo, gestito sempre da Investcorp, in simbiosi con il gruppo finanziario Coller Capital (operatore specializzato sul mercato secondario), pare sia però destinato a passare in altre mani. Com'è la situazione attuale? Beh, Carlyle e Pai, hanno già preso in esame la cosa due anni fa, mentre solo nel 2019 il gruppo finanziario inglese Permira era andato vicino alla conclusione dell'accordo.

Nel 2014, Bahrein Investcorp, la acquisi per 130 milioni di euro, valutazione che poi nel 2019, in occasione del contatto con Permira arrivò a toccare quota 400 milioni di euro. Insomma, non parliamo certo di importi bassi, senza contare che c'è in ballo il futuro di uno dei marchi più importanti al mondo in questo settore. Marchio che, rispetto al 2019, ha visto un aumento delle vendite stimato in circa il 30%. Insomma, non si sa ancora nulla, ma chi prenderà in mano il diavoletto vicentino avrà un tesoro per le mani non indifferente, sempre più attivo sugli sport dinamici e non solo sul motociclismo, e in grado di abbinare la tradizione alla tecnologia in molti campi.

Articoli che potrebbero interessarti