Tu sei qui

SBK, BSB: Bridewell fa doppietta, O'Halloran ancora KO e campionato apertissimo

Tommy Bridewell porta la Ducati alla vittoria in entrambe le gare domenicali del British Superbike ad Oulton Park. Jason O'Halloran cade come ieri e favorisce il compagno Tarran Mackenzie. Campionato incerto con 3 piloti in 9 punti

SBK: BSB: Bridewell fa doppietta, O'Halloran ancora KO e campionato apertissimo

Share


Istituito dal 2010 a questa parte per favorire lo spettacolo e tenere aperti i giochi-titolo fino all'ultimo appuntamento stagionale del British Superbike, fatta eccezione per la breve parentesi dello scorso anno, ogni qual volta lo Showdown rimescola prepotentemente le carte in tavola. Le prime tre gare dei playoff della stagione corrente non sono state da meno, con l'ormai ex capo-classifica di campionato Jason O'Halloran protagonista in negativo della domenica di Oulton Park per via di un secondo-clamoroso errore sulla stessa falsariga del sabato e Tommy Bridewell che festeggia una perentoria doppietta, portandosi così a -9 dal nuovo leader Tarran Mackenzie.

1-2 Bridewell

Nel medesimo teatro dove nel 2019 tornò sul gradino più alto del podio a quattro anni di distanza dall'ultima volta, il portacolori Oxford Racing MotoRapido Ducati ha compiuto un'autentica impresa attraverso due differenti modus operandi. Se nella Race 2 ha dovuto rimontare furiosamente complice una brutta partenza, infilando nelle battute conclusive entrambe le R1 marchiate McAMS (per l'occasione vestite con la livrea del 60esimo anniversario di partecipazione ai GP da parte della Yamaha), nella Race 3 si è rivelato il dominatore indiscusso, tagliando il traguardo con sei secondi di vantaggio sugli inseguitori. Al terzo centro del 2021, la prestazione odierna rilancia ulteriormente le quotazioni del Ducatista in chiave alloro, adesso a soli 9 punti da Mackenzie (e pensare che prima di questo week-end si trovava a -47 dalla vetta!).

Goie e dolori McAMS Yamaha

Assoluto protagonista della parte iniziale di stagione, Jason O'Halloran ha toccato con mano pregi e, soprattutto, difetti dello Showdown. Giunto nel Cheshire annoverando 30 lunghezze di margine (sarebbero state persino 106 nella Regular Season..), lo lascia in seconda posizione a -2 da Mackenzie, mettendo a referto giusto 20 punti in tre gare grazie al 2° posto nella Race 2. Il motivo? Una caduta nella Race 3 a cui si aggiunge quella simile del sabato. Un doppio zero che ha favorito il compagno di squadra, rispettivamente 3° e 5° complice una penalizzazione di tre secondi per un contatto dapprima con Christian Iddon e poi con Lee Jackson nella contesa conclusiva.

Brookes e Ray sul podio in Gara 3

In tutto questo hanno potuto sorridere pure Josh Brookes (2°) e Bradley Ray (3°), il quale ha beneficiato della penalità inflitta allo scozzese. Per il Campione in carica la quarta top-3 della stagione al termine di un fine settimana decisamente positivo con tanto di pole position, mentre l'alfiere OMG Racing ha allungato nei confronti di Jackson per quanto concerne la Rider's Cup (premio riservato al nono classificato in campionato, ovvero il primo di coloro che non rientrano nello Showdown). Tra pochi giorni il British Superbike farà tappa a Donington Park per il secondo atto dei playoff, dal pronostico assai imprevedibile.

Photo credit: Impact Images.

Articoli che potrebbero interessarti