Tu sei qui

BMW R18 Blechmann: 480 ore di lavoro per una special pazzesca

Restano solo motore e telaio per una custom che "vuole fare" la sportiva. Realizzata interamente a mano, è un esemplare unico

Moto - News: BMW R18 Blechmann: 480 ore di lavoro per una special pazzesca

Share


Dopo aver visto la BMW R18 Dragster di Roland Sands (qui il video), oggi tocca ad un altro customizer, il Sig. "Tin Man", ovvero Bernhard Naumann, che si è meritato il nome di uomo latta per via della sua capacità di lavorare i laminati di alluminio. Parliamo ovviamente di un rinomato personalizzatore austriaco. Insieme a BMW Motorrad, presenta la sua ultima creazione: la BMW R18 Blechmann. Come nessun'altra motocicletta BMW prima d'ora, la BMW R 18 segue la tradizione delle storiche motociclette BMW. Sia tecnicamente che otticamente, ispirandosi a modelli famosi come la BMW R 5 e ponendo nuovamente l'attenzione sull'essenziale della motocicletta. Motivo sufficiente per Bernhard Naumann per modificare il meno possibile il telaio e la tecnologia, e per utilizzare solo i punti di assemblaggio originali per la creazione della R 18 Blechmann.

Dettagli importanti

Bernhard Naumann non utilizza in anticipo schizzi o disegni. L'uomo della lamiera trae ispirazione dalle viti e dai bulloni: “Disegno il mio... disegno, direttamente sull'oggetto con il materiale finale. In questo modo posso rispondere direttamente ai requisiti e avere una panoramica di tutte le proporzioni in ogni momento", spiega il designer. Per la Blechmann R 18 ha imbrigliato "prima la creatura da dietro" per poter valutare correttamente le proporzioni del cupolino. La monoposto "sportiva" si basa sulla struttura di supporto originale del parafango posteriore, del sedile e del passeggero. La luce posteriore proviene da Kellermann. Il serbatoio è stato ampiamente riadattato: da un lato, è più stretto, il che lo rende più sportivo ed espone ulteriormente il motore. D'altra parte, è dotato di aperture per le ginocchia, che supportano ulteriormente la linea sportiva.

450 ore di lavoro

Il tubo sterzo originale è stato utilizzato come base per il manubrio sportivo. Successivamente, Blechmann ha pensato alla personalizzazione dei fari. Come per la sua ultima moto custom BMW "Giggerl", una conversione della BMW R nineT, i fari dovrebbero avere ancora una volta un sottile design a rene. Blechmann ha posizionato una lampada a filamento ben visibile al centro. Il faro anteriore, inclinato in avanti, sottolinea il layout di base della moto custom. La personalizzazione della R 18 Blechmann è stata completata da una sottile vernice nera e dal doppio rivestimento bianco tipico della BMW. In totale, il team attorno a Blechmann ha lavorato 450 ore sulla sua versione della BMW R 18.

Blechmann non vede il suo lavoro come una classica "personalizzazione". “Il mio lavoro inizia con la rimozione di parti della versione originale fino a quando rimane una tela bianca. Man mano che la costruzione procede, il progetto si sviluppa. Io lo chiamo "Prototipazione rapida Tin Man Style", dice il customizer. Questo è ciò che rende unico il suo laboratorio. In linea di principio, Blechmann lavora da solo sul design e sulle lamiere. Se necessario, può essere supportato da professionisti selezionati con cura. "Non puoi fare nulla in questo mondo da solo, ma sono contento di avere un'infrastruttura del personale affidabile".

 

Articoli che potrebbero interessarti