Tu sei qui

MotoGP, Di Giannantonio: “Sono un pollo! Avrei potuto fare una qualifica da paura!”

"Ho sbagliato la curva 4 e ho perso 2-3 decimi. Domani sarà tostissima, le prime tre Ducati vanno davvero forte!"

MotoGP: Di Giannantonio: “Sono un pollo! Avrei potuto fare una qualifica da paura!”

Share


Di Giannantonio acchiappa la top ten in Austria, in un weekend che non era iniziato in modo irresistibile. Passato dalla Q1 Fabio è riuscito a rientrare nell’obiettivo che si era preposto ieri centrando la 10° posizione. Le qualifiche sono diventate senza dubbio il suo punto forte e senza un errore, avrebbe potuto aspirare a partire più avanti.

Diggia, prevede per domani una gara impegnativa, data la fisicità richiesta sul tracciato austriaco, fatto di tanti stop and go, che ben si adattano alla sua Ducati. La sprint race? Fabio si è già messo il cuore in pace, ed effettivamente la decisione è stata presa, lungo l’articolo trovate quale sia la soluzione per lui.

Te la aspettavi, ieri eri in difficoltà?
“Però ero positivo! Pensavo di fare un bel lavoro, ma in realtà sono un pollo e potevo fare meglio in Q2, ma mi sono fatto prendere. Ho sbagliato la curva 4 e lì ho perso 2-3 decimi: avrei potuto fare una qualifica da paura! Però ho potuto fare un bel giro secco, sono contento di oggi!”.

Comunque parti decimo, l'obiettivo era la top ten… per domani cosa prevedi?
“La questione è capire bene che goma usare, devo provare qualcosa domattina nel warm up, il più è quello. Quando ti trovi bene e hai capito bene la gomma puoi fare una gara prevedibile in cui hai capito il tuo livello. Per ora posso solo provare a cercare di migliorare qualcosa per domani”.

Qual è il dubbio sulla gomma?
“Quale mettere davanti e quale dietro.” ride “No, siamo tutti confusi, dobbiamo capire in base alle condizioni”.

Diceva marini, che ha trovato un asfalto molto diverso da ieri
“Molto più grip, ma in realtà secondo me c’era solo un po’ di sporco prima”.

Che gara ti aspetti?
"Tosta, tostissima. Si fa fatica con i freni, con le braccia, perchè tocca frenare forte e le staccate impegnano fisicamente. Le prime tre Ducati vanno davvero forte, ma anche io potrei venire su”.

Pensa che l’anno prossimo te ne devi fare una e mezza!
“Ho già detto ieri quel che penso. Ma è inutile fare polemiche, la decisione è presa. Speriamo che ora ci ascoltino per fare un programma fattibile per la giornata”.

 

Articoli che potrebbero interessarti