Tu sei qui

Jake Gagne: "Loris Baz ci ha fatto fare una bella figura, noi di MotoAmerica"

"È stato bello avere Baz qui, vorrei che fosse rimasto. Loris è tornato Superbike alla fine dell'anno ed è salito sul podio nella sua seconda gara. Questo dimostra quanto sia competitivo il paddock del MotoAmerica"

MotoAmerica: Jake Gagne: "Loris Baz ci ha fatto fare una bella figura, noi di MotoAmerica"

Share


Jake Gagne ha dominato il campionato Superbike MotoAmerica con 17 vittorie sulla sua Yamaha R1 del Team Fresh N’ Lean Attack Performance, 16 delle quali consecutive, ma non aveva iniziato il campionato nel ruolo di uomo da battere. Ex compagno di squadra di Cameron Beaubier, secondo in campionato, il 28enne che attualmente vive a Durango in Colorado, non aveva infatti ancora vinto una gara.

In fase di precampionato c'era molta attenzione su Loris Baz, che ha debuttato nella serie con il team ufficiale Workhorse Ducati, nel ruolo di favorito.

Intervistato da CycleNews Gagne ha raccontato quale è stata la sua impressione sull'arrivo del pilota francese negli States nel campionato organizzato dal tre volte iridato Wayne Rainey.

"Prima di tutto, ero entusiasta di avere un pilota di grande nome come Baz e una squadra forte come la Ducati nel paddock - ha spiegato Jake Gagne - Loris ha alzato il livello della serie. Sapevo che sarebbe stato veloce, ma sapevo anche che non avrebbe dominato. Correre qui è molto diverso dal correre sulle piste in Europa. Mi aspettavo che fosse lì e che corresse per vincere. Ha avuto qualche difficoltà con la moto, ma a volte è stato davvero forte, andando davvero vicino alla vittoria.

La gara più difficile per noi è stata Laguna Seca dove Baz mi è stato sempre addosso. Quella è una pista dove mi aspettavo che la Ducati andasse bene e non è mai stata una delle mie piste migliori. Quindi considero quella la mia migliore gara di tutto l'anno. Ho fatto un errore e sono uscito di pista e poi sono in gara ed ho vinto. È stato bello avere Loris qui, vorrei che fosse rimasto, perché avrebbe avuto una stagione di esperienza e sarebbe stato meglio preparato per affrontare il campionato".

E poi Baz è stato in grado di tornare al campionato mondiale Superbike alla fine dell'anno e salire sul podio nella sua seconda gara.
"Sì, è stato fantastico. Questo dimostra quanto sia competitivo il paddock di MotoAmerica. Eravamo entusiasti di averlo con noi. Sono stato felice di vederlo tornare nel mondiale e fare così bene, ci ha fatto fare una bella figura. So che qui non ci sono tanti buoni piloti come nel Mondiale Superbike, ma i ragazzi che corrono davanti in MotoAmerica sono bravi come chiunque altro".

Articoli che potrebbero interessarti