MotoGP, Franco Morbidelli accusa Zarco: "È un mezzo assassino"

"Frenare in quel modo a 300 all'ora significa avere poco amore per chi corre con te. Ho provato a evitarlo ma non ho potuto fare nulla"

Share


Fortunatamente Franco Morbidelli se l’è cavata solo qualche contusione e un grosso spavento, ma questo non significa che non sia furente contro Zarco che ha causato il terribile incidente, che grazie alla buona sorte non si è trasformato in tragedia.

È un mezzo assassino” ha detto il pilota del team Petronas ai microfoni di Sky, furioso contro Johann.

Sto bene - ha rassicurato Franco - ma è stato molto pericoloso. Per me e per lui, ma anche per Valentino Rossi e Maverick Vinales che si sono visti arrivare in faccia una moto a 280 chilometri all’ora”.

Morbidelli ha cercato di evitare la Ducati del francese, ma non è riuscito.

Mi dispiace perché non ho potuto fare nulla - ha spiegato - Nel momento in cui ho iniziato a frenare, Zarco ha cambiato traiettoria, forse per proteggersi. Quando è andato verso l’esterno sono stato risucchiato dalla sua scia. Frenare così, a 300 all’ora, significa avere poco amore per chi sta correndo con te.

La buona notizia è che Franco sarà regolarmente al via la prossima settimana per il GP di Stiria, sempre al Red Bull Ring.

Share

Articoli che potrebbero interessarti