Tu sei qui

MotoGP, I fratelli Marquez sfidano Bagnaia al Mugello, la prima gara virtuale

Alle 15 i piloti della classe regina (dai fratelli Marquez a Quartararo, passando per Rins, Bagnaia e Vinales) lotteranno testa a testa con il videogioco ufficiale del campionato

MotoGP: I fratelli Marquez sfidano Bagnaia al Mugello, la prima gara virtuale

Share


Valentino Rossi ha dato forfait, ma la gara sarà da vedere egualmente. Oggi alle 15infatti  Maverick Vinales, Fabio Quartararo, Alex Rins e Marc e Alex Marquez, Bagnaia si sfideranno al Mugello. La gara, però, questa volta sarà solamente virtuale. Sugli schermi appariranno sulle loro moto, ma in verità saranno comodamente seduti sul divano di casa con in mano un joypad.

Alcuni dei più famosi piloti del motomondiale lotteranno infatti l’uno contro l’altro giocando al videogioco ufficiale della MotoGP, realizzato dalla italiana Milestone.

Per questa prima gara virtuale è stato scelto l’autodromo del Mugello, per un Gran Premio di 6 giri, al termine dei quali si incoronerà il primo vincitore… virtuale.

Come detto, all’appello hanno risposto alcuni dei nomi più importanti della classe regina, pronti a darsi battaglia sulla controparte digitale delle loro moto. A rappresentare l’Italia sarà Pecco Bagnaia, con la sua Ducati Pramac. La Yamaha schiera Maverick Vinales per il team ufficiale e Fabio Quartararo per il team Petronas; mentre la Honda ha scelto entrambi i fratelli Marquez per la gara virtuale di domenica. A completare la griglia ci sarano Alex Rins e Joan Mir per la Suzuki, Aleix Espargaro per l’Aprilia, e il duo KTM Tech3, formato da Iker Lecuona e Miguel Oliveira. Nessun giocatore del campionato ufficiale di eSports della MotoGP prenderà parte alla gara.

Grazie a una webcam, sarà possibile vedere i volti e le espressioni dei piloti durante la corsa. I piloti avranno anche l’opportunità di parlare tra di loro durante la gara.

L’appuntamento, come detto, è per domenica 29 marzo alle 15. Si potrà seguire la gara sui canali YouTube e Facebook di motogp.com ed esport.motogp.com.

Qui, pro e contro del gioco del momento e tutti i dettagli.

Gentlemen, start you engines! Anche se solo virtualmente.

Share

Articoli che potrebbero interessarti