Tu sei qui

MotoAmerica, Prima vittoria di Gerloff a Laguna Seca, 2° Elias

Il pilota Yamaha centra il primo successo in categoria grazie ad un passo impressionante. Lo spagnolo regola Beaubier e sale a +39 in classifica generale

MotoAmerica: Prima vittoria di Gerloff a Laguna Seca, 2° Elias

Laguna Seca non è stato solo il teatro di un altro capitolo del duello tra Toni Elias e Cameron Beaubier, ma anche quello di una dolce prima volta. Parliamo del primo successo in categoria per Garrett Gerloff, 23enne già due volte campione in Supersport ed al suo secondo anno nella classe regina.

Dopo la seconda piazza di ieri il texano ha deciso di fare le cose in maniera perfetta: scattato dietro ad Elias, ha preso rapidamente la testa del gruppo per poi andarsene in solitaria grazie ad un passo insostenibile per i suoi avversari, rifilando quasi cinque secondi allo spagnolo secondo al traguardo. "Sono davvero felice per questa vittoria. L'anno scorso non è stato facile - spiega Gerloff - adattarmi alla categoria tra alti e bassi, ma vincere qui e di fronte ai ragazzi del mondiale SBK è davvero fantastico. Sono cresciuto guardando le gare del MotoAmerica e sognavo di vincere una gara in SBK, ora posso dire di aver realizzato il sogno".

Secondo posto come detto per Toni Elias. Un secondo posto certamente positivo per lo spagnolo, che ha vinto la lunga lotta corpo a corpo con Beaubier allungando ancora in classifica. Ora sono 39 i punti di vantaggio dello spagnolo, con quattro round da disputare. "Non sono del tutto contento perchè ho faticato in sella. Abbiamo fatto dei cambiamenti rispetto a ieri e le cose sembravano andare meglio, ma in gara ho perso spesso sia l'anteriore che il posteriore, così non sono riuscito a rimanere con Gerloff. La battaglia con Beaubier è stata intensa, e sono contento di aver guadagnato altri punti in classifica, anche se ancora può succedere di tutto". 

Chiude il podio come ieri Cameron Beaubier, che non è riuscito a recuperare punti su Elias in una pista sulla carta amica. "Una giornata difficile da digerire. Ieri dopo la gara abbiamo lavorato e fatto delle modifiche, così oggi ero pronto a dare battaglia. Purtroppo non è andata come volevo, compreso il duello perso con Elias. Sono felice per il mio compagno, so come ci si sente e vederlo così felice mi ha messo quasi di buon umore". 

Ai piedi del podio l'altro alfiere Yoshimura Josh Herrin, capace di regolare un JD Beach reduce dalla caduta nella Superpole Race. Sesta piazza per Matthew Scholtz, che conquista punti dopo lo zero di ieri davanti a Jake Gagne. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti