Tu sei qui

MotoAmerica, Elias cerca la fuga tra i saliscendi di Laguna Seca

Lo spagnolo ha 26 punti di vantaggio su Beaubier, che l'anno scorso in California fece doppietta. Pronti ad inserirsi nella sfida Herrin, Gerloff e Beach

MotoAmerica: Elias cerca la fuga tra i saliscendi di Laguna Seca

Doppio spettacolo a Laguna Seca. Non sarà solo infatti la Superbike a scendere in pista questo weekend in California, ma anche il MotoAmerica con (per la prima volta) tutte e cinque le sue classi ossia EBC Brakes Superbike, Supersport, Liqui Moly Junior Cup, Twins Cup and Stock 1000. Insomma, lo spettacolo tra i saliscendi di Laguna non mancherà.

A destare le maggiori curiosità è ovviamente la classe regina, dove il duello tra Tony Elias ed il campione in carica Cameron Beaubier è arrivato al giro di boa: cinque i round disputati e cinque quelli da disputare infatti, con 26 punti (201vs175) a favore dello spagnolo in classifica generale.

Elias dal canto suo sta conducendo una stagione ottima, in cui ha già conquistato cinque manche su dieci ed è salito sempre sul podio tranne che in una occasione, ossia in Gara2 a Road America quando una caduta lo ha messo fuori gioco.

Dall’altra parte del ring Beaubier si trova ad inseguire, avendo conquistato solo due successi finora, in una situazione molto diversa dall’anno scorso: nel 2018 infatti lo statunitense arrivò a Laguna (quinto appuntamento stagionale) con due punti di vantaggio su Elias, che divennero 29 grazie a due successi in due gare. Laguna potrebbe essere quindi il luogo dove iniziare la rimonta per il numero 1, vincitore di quattro delle ultime otto gare corse in California.

Ad ogni modo la sfida non sarà un affare solo tra Elias e Beaubier, perché gli avversari non mancano. In primis Garrett Jerloff, che arriva da sei podi di fila e cerca la sua prima vittoria in categoria. Da tenere d’occhio anche Josh Herrin (in pole l’anno scorso) in sella alla Suzuki del team Yoshimura, già vincitore due volte quest’anno ma discontinuo, e JD Beach (vincitore l’anno scorso in Supersport), impegnato tra l’altro questo weekend sia in MotoAmerica che nel mondiale Superbike.

Occhi puntati anche su Matthew Scholtz e sulla Panigale V4R di Kyle Wyman, che in classifica generale precede la vecchia conoscenza del mondiale SBK Jake Gagne, quest’anno in sella alla BMW.

 

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti