TVS Apache 310 RR: la mini SBK made in India

Il partner asiatico di BMW ha da poco presentato una sportiva che, al momento, non rientra però nei piani europei di Monaco

Share


Si chiama Apache 310 RR ed è una proposta che interessa il segmento delle piccole sportive da 300cc e che da poco è stata lanciata sulla piazza indiana. Partner di BMW, la TVS è una azienda che ha in catalogo altre due moto che abbiamo già ammirato sul mercato del vecchio Continente: la crossover (da poco svelata) G 310 GS e la naked G 310 R (QUI la nostra prova sulla celebre Mulholland Drive nei pressi di Los Angeles). Entrambe le moto, sono nei listini BMW e condividono con la sportiva 310 RR il motore monocilindrico e l'intera ciclistica, ruote e sospensioni incluse (setup di queste ultime a parte).

La novità sportiva di una famiglia che ruota - come detto - attorno alla medesima base tecnica, a differenza delle sorelle, non è però al momento nei programmi di BMW per un ingresso in Europa. Ed è un peccato, anche se in questo caso vale il "mai dire mai".

PICCOLA E CATTIVA - La Apache 310 RR, come evocato dalla "doppia R" , è di quelle moto sportive che, in una piazza esigente come quella europea, avrebbe le sue belle carte da giocare, nonostante le mode del momento facciano propendere le scelte degli utenti verso mezzi di segmenti naked e crosssover. Aggressiva, ben rifinita, seppure non sia di impostazione eccessivamente esasperata, ha tutto ciò che serve per andare a stimolare un mercato che fa ancora fatica a metabolizzare l'abbandono del motore 2T tra le piccole cilindrate. Inoltre, in ottica di campionato SSP 300, potrebbe forse ben figurare in una categoria che, ha detta di molti, rappresenta il futuro tra le derivate di serie nelle classi di approccio che portano alla regina SBK. 

TECNICA - La piccola SBK indiana adotta un monocilindrico di 313 cc accreditato di una potenza massima di 34 CV, abbinato ad un telaio a traliccio, come visto su G 310 R e  G 310 GS. Kayaba per mono e  forcella e freni ByBre (made in Brembo) coadiuvati da sistema ABS a doppio canale. Di buon livello le finiture e la componentistica con una strumentazione LCD a completarne il quadro. Un po' elevato il peso di circa 170 Kg.
In generale la Apache 310 RR è una sportiva matura e performante, adatta a stimolare le fantasie dei piloti (ed utenti sportivi) nostrani. Un'arma in più se vogliamo per riportare in vita un mercato oggi dai pochi numeri, ma che alcune Case come KTM e le giapponesi Yamaha, Honda, Suzuki e Kawasaki hanno iniziato a smuovere, anche grazie alle gare della SSP 300. Mancano le italiane all'appello, ed a tal proposito non guasterebbero idee di Ducati ed Aprilia con proposte in una categoria che già oggi, sempre più, sta ricoprendo il ruolo della ormai defunta classe 600.

Share

Articoli che potrebbero interessarti