Tu sei qui

MotoGP, Zarco: non essere felice sarebbe sbagliato

"Ero pronto alla battaglia finale, ma Dani ha creato un margine impossibile da colmare. La mescola morbida? La scelta giusta, i miei problemi sono altri"

MotoGP: Zarco: non essere felice sarebbe sbagliato

Il rookie terribile colpisce ancora. Anche a Valencia Johann Zarco ha dato prova della sua grande velocità in sella alla Yamaha 2016, mancando il successo davvero per centesimi. E a chi parla di possibile delusione per aver mancato il successo, il francese risponde con saggezza.

“Devo essere contento, dato che essere triste per aver mancato la vittoria sarebbe la maniera sbagliata di interpretare la mia gara. La partenza è stata negativa, infatti in tutto il weekend ho avuto qualche problema in questo campo, ma poi mi sentivo bene ed una volta presa la testa ho potuto spingere ma senza andarmene”.

Da lì il numero 5 è stato l’unico, insieme a Pedrosa, a non commettere errori.

“Marc mi ha passato ma ha sbagliato permettendomi di tornare in testa, anche perché oggi aveva altro a cui pensare; ho capito che poteva essere l’occasione giusta per vincere, ma senza rischiare molto perché ero al limite. Mi sono preparato alla battaglia per il finale, ma quando Dani mi ha passato alla prima curva dell’ultimo giro ha preso quel piccolo vantaggio che non potevo colmare senza perdere l’anteriore: ho pensato di attaccarlo all’ultima curva ma non è stato possibile. La seconda piazza mi soddisfa”.

Anche oggi il pilota del team Tech 3 è il migliore dei piloti Yamaha, nonostante gli ufficiali abbiano utilizzato il telaio 2016, ma lui minimizza e respinge al mittente i dubbi riguardo alla sua scelta di montare la mescola più morbida.

“Non ero al corrente della cosa perché non è un mio affare, io ho solo cercato di essere competitivo per tutto il weekend.  In generale quando sei in difficoltà non è facile trovare una soluzione, ma credo che grazie ai test torneranno ad essere veloci. Non penso che sia stata la gomma il problema, dato che le mie difficoltà derivavano da altri aspetti e con le altre gomme non avrei avuto lo stesso feeling. Se sono rimasto insieme a Dani vuol dire che la scelta è stata giusta, e la ragione per cui non ho vinto è stato il sorpasso alla curva uno”.

In conclusione Zarco rivela un simpatico aneddoto sulla giornata di ieri, riguardante lui e… la mamma di Marquez.

“Ieri sera la mamma di Marc mi ha chiesto di stare attento al via, ed io l’ho rassicurata sul mio comportamento (ride)”

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti