Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: “Grazie ai tifosi ho spinto al massimo, siamo vicini al limite”

“Non penso ci sia un’altra pista dove trovi così tanta gente fin dal venerdì. Sono molto contento per l’accesso alla Q2, ma sono consapevole che sabato sarà dura. Dobbiamo migliorare nel fare girare la moto e in termini di grip”

MotoGP: Quartararo: “Grazie ai tifosi ho spinto al massimo, siamo vicini al limite”

Le Mans è la sua gara di casa e Fabio Quartararo ha fatto un regalo al proprio pubblico: domani ci sarà anche lui tra gli i 12 piloti che daranno la caccia alla pole. Al termine del venerdì, il portacolori Yamaha ha infatti blindato la top ten, chiudendo davanti ad Enea Bastianini per soli 10 millesimi.

Un risultato che dà morale, giunto dopo tutte le difficoltà che lo hanno accompagnato in occasione delle prime gare di questa stagione.

“Ho spinto al massimo – ha detto – al primo time attack ero ottavo e in quello seguente ho fatto ancora di più, arrivando tra i dieci. Penso che sia un ottimo giro, considerando che ho utilizzato la moto standard, ma serve un passo avanti in termini di grip”.

A dare una spinta al Diablo c’era anche il suo pubblico.  
“Non penso ci sia un’altra pista dove trovi così tanta gente fin dal venerdì. Ovviamente vedere tutta questa gente trasmette motivazione e tanti stimoli”.

Fabio torna poi a parlare della sua Yamaha.
“Al momento il grip è il nostro problema, infatti la gomma media è stata un incubo. Le altre moto avevano fiducia mentre noi no, dato che accusiamo molto dal punto di vista della prestazione. Oltre a questo aspetto, dobbiamo poi lavorare perché la moto non gira bene”.

Il suo sguardo è ora rivolto al sabato.
“Per la gara sarà molto difficile gestire la gomma, considerando poi che il mio stile cambia e non riesco ad essere veloce. Vedremo comunque quello che accadrà. Domani cercherò di fare una bella prestazione in qualifica anche se siamo vicini al nostro limite”.  

    

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy