Tu sei qui

SBK, Bradley Ray ipoteca il titolo del British Superbike a Donington

Bradley Ray centra la vittoria in Gara 3 del British Superbike a Donington Park ed è ormai ad un passo dalla conquista del titolo 2022. Tom Sykes travolto da Jason O'Halloran, ma si assicura un nuovo successo in Gara 2

SBK: Bradley Ray ipoteca il titolo del British Superbike a Donington

Share


Una vittoria che rischia di pesare come un macigno e che lo avvicina a grandi passi verso il coronamento del sogno di una vita, con ben 66 punti di vantaggio sul più diretto avversario in campionato ad un solo round dal termine della stagione. Rimasto giù dal podio per due gare consecutive e piegato nella precedente Gara 2, Bradley Ray (Rich Energy OMG Racing Yamaha) si è assicurato di forza la nona affermazione dell’anno in una rocambolesca terza nonché conclusiva manche del British Superbike in quel di Donington Park, teatro del secondo atto dello Showdown che al contempo ha proiettato Tom Sykes (MCE Ducati) per la seconda volta sul gradino più alto del podio.

Ray sontuoso

In una Gara 3 pirotecnica, condizionata prima dalla bandiera rossa per l’highside di Chrissy Rouse in uscita dalla Goddards e poi dall’ingresso della Safety Car in seguito al tamponamento di Jason O’Halloran (trasportato via in barella) nei confronti del redivivo Tom Sykes al Melbourne Hairpin, Bradley Ray ha saputo massimizzare le disavventure altrui. Nel medesimo tracciato dove nel 2018 conquistò le prime due vittorie in carriera nel BSB da portacolori Buildbase Suzuki, grazie ai risultati di questo fine settimana “Telespalla” ha di fatto ipotecato la conquista del titolo 2022.

Miracolo Irwin

Con Tommy Bridewell quarto e Lee Jackson soltanto settimo al traguardo, il terzo posto di Gara 3 elegge Glenn Irwin quale primo inseguitore di Bradley Ray nella classifica generale. Un risultato che equivale ad un’autentica impresa sportiva considerato che il pilota Honda Racing UK ha dovuto affrontare (letteralmente) la parte finale di gara con la pedana destra rotta e il piede appoggiato sulla protezione del terminale di scarico mentre si trovava in testa. In modo eroico è riuscito a salvare quantomeno un piazzamento sul podio alle spalle del fratello Andrew, mai così in alto quest’anno su SYNETIQ BMW by TAS.

Gioia Sykes in Gara 2

Tom Sykes in derapata davanti a Bradley Ray nel corso di Gara 2

Seppur travolto in Gara 3 da Jason O’Halloran (dovendo pertanto dire addio ai propositi di calare una sensazionale quanto inaspettata tripletta), Tom Sykes ha comunque messo a segno una perentoria doppietta a Donington Park, dove ha trionfato per nove volte di fila nel Mondiale Superbike dal 2013 al 2017. Finalmente competitivo sulla propria Panigale V4-R, dopo aver stappato lo champagne ieri in Gara 1, quest’oggi si è ripetuto in Gara 2, regolando sulla distanza il capo-classifica di campionato Bradley Ray. Ormai prossimo al rientro nel palcoscenico internazionale dal 2023, “The Grinner” ha di fatto salvato il bilancio di una stagione nel British Superbike al di sotto delle sue stesse aspettative.

Verso Brands Hatch

Tra due settimane l’epilogo della stagione sui saliscendi di Brands Hatch. Con ancora tre manche da disputare, 75 punti in palio e 66 di vantaggio su Glenn Irwin, a Bradley Ray basterà accumulare nove punti per laurearsi Campione 2022 del British Superbike. La strada è tutta in discesa…

Photo credit: OMG Racing, Impact Images

Articoli che potrebbero interessarti