Tu sei qui

MotoAmerica, Gagne vince di nuovo - a malapena - in gara uno della HONOS Superbike a Laguna Seca

Baz, secondo, ha fatto un sorpasso spettacolare al Cavatappi su Petersen: "Quando ho visto Loris arrivare all'esterno di me, a quel punto aveva molta velocità. Mi ha sicuramente preso alla sprovvista. Onestamente è stata una mossa irreale".

MotoAmerica: Gagne vince di nuovo - a malapena - in gara uno della HONOS Superbike a Laguna Seca

Share


Jake Gagne di Fresh N' Lean Attack Performance Yamaha ha vinto la sua ottava gara di MotoAmerica HONOS Superbike oggi al WeatherTech Raceway Laguna Seca, ma questa è stata diversa. Questa è stata sul filo di lana..
 
Quanto vicino? Solo un po' sopra un secondo e questo è stato il più grande vantaggio della gara di Loris Baz finito solo 1,173 secondi dietro Gagne dopo aver applicato una pressione incessante per tutta la durata della gara interrotta con bandiera rossa.
 
"PQuando sei a meno di un secondo, sai che se vai un po' largo qui, un po' largo là, ti saranno proprio addosso - ha detto Gagne - Sono fortunato ad aver avuto nuovamente un paio di grandi partenze. Siamo riusciti ad arrivare alla seconda curva e non vedere nessuno, il che è stato bello. Come Loris (Baz) e Cam (Petersen) hanno detto, dopo quella bandiera rossa stavamo tutti scivolando abbastanza bene, penso più di quanto abbiamo avuto tutto il fine settimana. Così, quando questo accade, ci si imbatte in alcuni nuovi problemi. La moto si sente un po' diversa. Stavo spingendo forte, però. Ho continuato a guardare il tabellone dei box. Ho visto che quei ragazzi erano lì ad un secondo, quindi non ho potuto fare altro che andare e andare. La gara è passata velocemente. È passato un po' di tempo da quando abbiamo avuto una bandiera rossa, quindi penso che dopo 15 giri si vola così velocemente. Tanto di cappello al team Fresh N' Lean Attack Yamaha. Questi ragazzi stanno lavorando duramente. So che dobbiamo fare del lavoro domani perché tutti andranno più veloci. Penso che possiamo provare alcune cose nel warmup del mattino e vedere se possiamo far girare un po' meglio. Sarà emozionante".
 
Baz era tutto sorrisi dopo aver avuto la sua migliore gara della stagione finora nel contenere Gagne.
 
"Penso che entrambe le partenze abbiano fatto schifo - ha detto Baz - Gli altri hanno solo fatto una partenza normale nella seconda. Questa è la cosa principale che dobbiamo migliorare al momento. Mi è sembrato che abbiamo fatto fatica a lanciare la moto. Sono riuscito a fare alcuni sorpassi puliti ed uno in particolare al cavatappi su Josh (Herrin) e Cam (Petersen). Non mi è costato molto. Penso che non sia la partenza che mi è costata la vittoria. Forse la bandiera rossa mi è costata credo di più, perché avevo la morbida posteriore. Stavo lottando con il grip posteriore dall'inizio nella seconda metà della gara. Ma anche loro stavano guidando supervelocemente. Sono stato davvero sorpreso nella prima parte di vedere Josh (Herrin) così vicino a me perché era abbastanza lontano nelle qualifiche. Inoltre, nella seconda parte, sono stato abbastanza sorpreso di vedere Cam mantenere un distacco contenuto. Stavo solo cercando di mantenere la pressione il più possibile su Jake (Gagne), cercando di recuperare senza fare errori. Non ha fatto alcun errore. Era solo un po' troppo veloce, ma stiamo migliorando. Penso che abbia vinto in Virginia con quasi 20 secondi. Non potevo vederlo dopo il secondo giro. Ora ho potuto vederlo fino alla bandiera a scacchi, quindi è un grande miglioramento. Sono felice. Voglio ringraziare tutta la squadra perché non abbiamo avuto alcun fine settimana con problemi al momento. Abbiamo sempre qualche sfortuna, ma per fortuna questo fine settimana non è successo in gara. È successo venerdì. Quindi, sono davvero felice e voglio ringraziarli, tutto il team Ducati perché fanno un lavoro incredibile per la prima stagione".
 
Il terzo posto è andato a Cameron Petersen della M4 ECSTAR Suzuki, 3,6 secondi dietro Baz, e questo significa che il podio era composto da tre diversi produttori (Yamaha, Ducati e Suzuki) e tre diverse nazionalità (americano, francese e sudafricano).
 
Baz ha effettuato un sorpasso su Petersen all'inizio della gara nel Cavatappi che ha impressionato il pilota Suzuki.
 
"Non so quanto spesso si vede qualcuno passarti sulla destra entrando nel Cavatappi - ha detto Petersen - Quando ho visto Loris (Baz) arrivare all'esterno a quel punto aveva un sacco di velocità. Sapevo che non potevo semplicemente lasciare andare i freni e cercare di tenere. Mi ha decisamente preso alla sprovvista. Onestamente è stata una mossa irreale. Quando mi è passato accanto e ha fatto rallentare la moto e l'ha tirata indietro all'apice, ero come, 'Sai cosa? Te lo meriti". È stato davvero impressionante. È stata comunque una gara divertente".

 
Superbike Race 2

Jake Gagne (Yamaha)
Loris Baz (Ducati)
Cameron Petersen (Suzuki)
Mathew Scholtz (Yamaha)
Josh Herrin (Yamaha)
Hector Barbera (BMW)
Bobby Fong (Suzuki)
Toni Elias (Ducati)Jake Lewis (Suzuki)
Travis Wyman (BMW)

Articoli che potrebbero interessarti