MotoGP, Aleix Espargarò: "Iannone mi servirà per lottare per il podio"

Pace fatta nel box Aprilia: "il mio obiettivo non è quello di distruggere il mio compagno di squadra. Andrea potrà aiutarmi nello sviluppo della RS-GP"

Share


Prima dei test in Qatar c’erano state scintille tra i due piloti Aprilia Aleix Espargarò e Andrea Iannone. L’italiano, commentando i progressi della nuova moto di Noale, aveva dichiarato che era stata progettata seguendo le sue indicazioni. Parole che non erano andate giù allo spagnolo, che si era sentito colpito sul vivo.

Ad Andrea piace stare al centro dell’attenzione. È stata una mancanza di rispetto non solo nei miei confronti ma in quelli di tutta la squadra. Quello che ha detto non è vero” la risposta.

Ora che è passata qualche settimana, le acqua in Aprilia sembrano essersi calmate e sono arrivati segnali di distensione da parte di entrambi i piloti, intenzionati a metterci una pietra sopra.

A partire da Aleix, che ha rilasciato un’intervista a Sky Sport: “mi è dispiaciuto quando Andrea ha detto quelle cose, perché l’ho sempre difeso, abbiamo un buon rapporto. Il giorno successivo ho parlato con lui, mi ha spiegato che non voleva dirle in quel modo, che ne avremmo riparlato e gli ho risposto che mi va bene. Non voglio avere una relazione negativa con il mio compagno di squadra, è molto importante che il clima nel box sia buono.

Espargarò ha poi anche rimarcato quanto sia importante la presenza in Iannone in Aprilia.

Il mio obiettivo non è distruggere il mio compagno di squadra - ha continuato - Sento che per lottare per il podio mi serve Andrea, perché è un pilota forte che mi aiuterà nello sviluppo della moto. Mi servirà a essere più cattivo, più veloce e più forte”.

Per farlo dovrà aspettare che il campionato inizio, anche se nessuno in questo momento sa quando sarà. Di una cosa però è certo lo spagnolo: “sarà una stagione spettacolare. Suzuki è cresciuta tantissimo, Yamaha ha fatto un dream team. La rivelazione dell’anno sarà Mir, ma spero tanto anche in me e nell’Aprilia, ci meritiamo un anno buono, abbiamo lavorato tanto” ha affermato.

Share

Articoli che potrebbero interessarti