Tu sei qui

SBK, Fulmine Redding, 1° nei test di Aragon davanti a Davies

Nonostante un'intossicazione alimentare Scott e la Ducati si rivelano i migliori al Motorland, 3^ la Kawasaki di Lowes, 4° Razgatlioglu

SBK: Fulmine Redding, 1° nei test di Aragon davanti a Davies

Se a Valencia i motori si accenderanno domattina, con la prima sessione di prove libere della Moto3, ad Aragon si sono invece spenti in serata. Già, perché al Motorland è terminata la due giorni di test riservati alla Superbike in vista del 2020.

Nonostante le avverse condizioni meteo che hanno condizionato le giornate di mercoledì e giovedì, non mancava l’attesa nel vedere i piloti in azione. Gran parte della curiosità era rivolta a Scott Redding, impegnato nella seconda uscita dopo Valencia in sella alla Ducati del team Aruba.

Saranno anche test e di conseguenza trarre un bilancio rischia di essere controproducente, sta di fatto che Scott e la sua Panigale V4 sono riusciti a mettere tutti in riga. Non male quindi come inizio quello del portacolori Ducati, che si è presentato al Motorland reduce di una intossicazione alimentare. Un fuoriprogramma che non ha comunque fermato il campione in carica del BSB, il quale sta cercando di cucirsi su misura la propria moto, in modo da arrivare pronto all’appuntamento inaugurale di fine febbraio a Phillip Island.

Redding chiude quindi in bellezza la due giorni spagnola, inanellando la bellezza di 60 giri e riuscendo ad abbattere il muro dell’1’50”, tanto da bloccare il cronometro sull’1’49”929. A marcarlo stretto è Chaz Davies, che dal compagno di squadra incassa poco più di due decimi. Tanto lavoro per quanto riguarda il pilota gallese, chiamato a cercare una costanza che nell’ultima stagione è mancata in sella alla Rossa.

Nei piani alti fa strano non trovare Johnny Rea. Viste le condizioni meteo, il Cannibale ha preferito non rischiare. Quest’oggi Johnny non è sceso in pista, optando per rientrare a casa e prepararsi al meglio in vista dell’uscita di fine mese a Jerez. In azione per la Kawasaki c’era quindi la new entry Alex Lowes, che ha archiviato il giovedì in terza posizione, precedendo di soli quattro millesimi Toprak Razgatlioglu.

Il turco è il più veloce delle Yamaha al Motorland, dal momento che  van der Mark non è riuscito ad andare oltre il quinto tempo, incalzato dalla R1 dello statunitense Gerloff. Costretto a rincorrere Federico Caricasulo, alle prese per la prima volta con la Superbike. Al termine del giovedì il ravennate ex Evan Bros occupa la settima piazza, incassando poco più di un secondo dalla vetta. Chiude il gruppo Leon Camier, vittima di una caduta senza conseguenze che lo ha costretto a chiudere in anticipo la giornata.

Il 28 novembre si torna nuovamente in pista per i test di Jerez.

TEST ARAGON – TEMPI GIOVEDì

1. Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) 1’49.929 – 60 laps

2. Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) 1’50.185 – 30 laps

3. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’50.653 – 50 laps

4. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1’50.657 – 36 laps

5. Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1’51.088 – 20 laps

6. Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) 1’51.133 – 25 laps

7. Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) 1’52.477 – 39 laps

8. Leon Camier (BARNI Racing Team) 2’03.047 – 4 laps

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti