Tu sei qui

SBK, Disastro Evan Bros: Caricasulo e Krummenacher a terra, vince Mahias

SSP - Dopo Razgatlioglu altra gioia in casa Puccetti a Magny-Cours, 2° Vinales seguito da Badovini e De Rosa, soltanto sesto Cluzel, che non approfitta. Fuligni in ospedale a Nevers

SBK: Disastro Evan Bros: Caricasulo e Krummenacher a terra, vince Mahias

Non vogliamo sapere cosa sia passato nella mente di Fabio Evangelista. Già, perché un copione del genere sarebbe stato veramente impossibile da immaginare. Invece la tappa di Magny-Cours lascia l’amaro in bocca al team Evan Bros, che torna in Romagna senza nemmeno un punto. Prima la caduta di Randy Krummenacher nel corso del primo giro, poi quella di Federico Caricasulo, quando aveva in mano la leadership della corsa.

In quel momento il ravennate aveva preso virtualmente la vetta della classifica iridata, ma una scivolata sul più bello ha mandato in fumo quelli che erano i suoi piani. Nonostante l’inconveniente, il numero 64 è tornato in sella alla sua Yamaha per provare a ripartire e rimontare, ma dopo nemmeno una tornata è caduto nuovamente. Insomma, Magny-Cours rimane una di quelle tappa da dimenticare a tutti gli effetti e voltare subito pagina.

In questo epilogo amaro, anzi amarissimo, c’è però un aspetto positivo, ovvero la mancata vittoria di Jules Cluzel. Con i due portacolori Evan Bros fuori dai giochi, il francese aveva la grande occasione per accorciare nella classifica iridata, invece non è riuscito ad andare oltre un sesto posto in chiaroscuro. Di sicuro ci si aspettava qualcosa di più dal portacolori GMT94 nella gara di casa.

I tifosi francesi possono comunque stare tranquilli e festeggiare, dal momento che a tenere alta la bandiera blu, bianco e rosso ci ha pensato Lucas Mahias. Dopo tante difficoltà iniziali nell’adattarsi alla Kawasaki di Puccetti, il transalpino ha regalato un’altra gioia alla squadra italiana nel fine settimana che ha visto il primo trionfo di Razgatlioglu.

Semplicemente perfetto il Mahias capace di piegare dopo un avvincente testa a testa la Yamaha di Isaac Vinales e centrare la prima affermazione stagionale. A completare il podio di Magny-Cours un sorprendente Ayrton Badovini, che all’ultima curva è riuscito ad avere la meglio sulla MV Agusta di Raffaele De Rosa, quarto al traguardo davanti a Okubo.

Soltanto settimo Perolari, addirittura nono Smith, che ieri aveva conquistato la pole. Da registrare nel corso del primo giro la caduta che ha coinvolto Bau, Fuligni e Calero con tanto di esposizione della bandiera rossa. Tutti e tre i piloti sono stati portati al centro medico per accertamenti, risultando coscienti.   

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti