Tu sei qui

SBK, Superbike 2020: sei personaggi in cerca di una sella

LA SITUAZIONE DEL MERCATO – Futuro da scrivere per Camier, Rinaldi e Haslam, a cui si aggiungono Lowes, Cortese e Mercado, tutti vogliono una sella, ma qualcuno rischia di rimanere in piedi

SBK: Superbike 2020: sei personaggi in cerca di una sella

A Magny-Cours la Superbike affronta l’ultimo appuntamento nel Vecchio Continente. Oltre alla pista, alcuni piloti guardano però anche alla prossima stagione. Non c’è tempo da perdere, dal momento che aspettare significa poi rimanere senza sella. Un po’ come il gioco delle sedie, dove il rischio è quello di restare in piedi a guardare gli altri.

Il nome caldo di questo mercato è senza dubbio quello di Alex Lowes, che non rimarrà in Yamaha a seguito dell’arrivo di Toprak Razgatlioglu al fianco di Michael van der Mark. Inizialmente si parlava di un probabile dirottamento del britannico in Ten Kate, qualora la squadra olandese si presentasse con una seconda moto, ma al momento l’ipotesi più plausibile è quella di una nuova avventura in Kawasaki al fianco di Johnny Rea. L’eventuale arrivo di Alex costringerebbe Haslam a guardarsi altrove. Puccetti sarebbe il posto ideale, ma non è da escludere un suo ritorno nel BSB, dal momento che Manuel sta valutando diversi profili.

La cosa certa è che nel weekend arriverà a Magny-Cours il responsabile delle attività in pista Kawasaki, con cui si deciderà quale strada percorrere per il 2020. Rimanendo in tema di Kawasaki, c’è poi da capire quello che sarà il futuro di Leandro Mercado con Orelac. In estate si parlava della possibilità del team di ripartire dalla BMW il prossimo anno, ma nelle ultime settimane sono sempre più insistente le voci riguardante un possibile addio della squadra alla Superbike.

Un problema non da poco per l’argentino, il quale si sta muovendo per capire come orientarsi. Una delle possibilità è quella rappresentata da GoEleven, ancora impegnata nella ricerca di un pilota che sostituisca Eugene Laverty. Il pilota sudamericano stuzzica non poco il team manager Dennis Sacchetti e il proprietario del team Gianni Ramello, nonostante si tenga in considerazione anche Randy Krummenacher, attualmente leader della SuperSport con Evan Bros.

Tra i piloti ancora in attesa di capire quello che sarà il proprio futuro spicca anche Leon Camier. Difficile che la Honda gli conceda una opportunità per il 2020, dal momento che le selle dovrebbero praticamente essere tutte sistemate in vista della prossima stagione. Il pilota britannico è un nome che fa gola nel paddock, anche se restano da capire quelle che saranno le sue condizioni dal punto di vista fisico. Tra i team interessati c’è quello di Manuel Puccetti, così come Ten Kate, ma anche Barni, che ancora non ha raggiunto un ‘intesa con il rinnovo di Michael Rinaldi. Non è quindi da escludere che le strade tra Barnabò e il romagnolo possano separarsi dopo un solo anno, nonostante l’obiettivo di quest’ultimo sia quello di proseguire in sella alla V4 della squadra tricolore.

Occhio che i nomi sulla lista non sono ancora terminati. Già, perché in attesa di mettere nero su bianco c’è anche Sandro Cortese. Una situazione che non va del tutto giù al pilota tedesco, corteggiato da Barni e Puccetti. La palla è ora nelle mani di GRT che non deve perdere tempo nel presentargli l'offerta di rinnovo. Ovviamente, sempre se c'è la volontà di proseguire. 

    

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti