Tu sei qui

MotoAmerica, Beaubier vince ancora a Laguna Seca ed eguaglia Ben Spies

Cameron è ora a 28 affermazioni nella serie a stelle e strisce, proprio come il texano iridato SBK 2009. Sul podio Elias e Roger Lee Hayden

MotoAmerica: Beaubier vince ancora a Laguna Seca ed eguaglia Ben Spies

Sono cambiati in un battibaleno gli equilibri del campionato MotoAmerica, che vedeva sino al terzo round disputatosi in Virgina il pressochè totale dominio di Toni Elias, campione motorizzato Suzuki GSX-R, ufficiale sotto i colori del team Yoshimura.

Dal quarto appuntamento - però - Cameron Beaubier ha reagito, vincendo le due gare di Road America ad Elkhart Lake, arrivando in California con un esiguo ma importante vantaggio in classifica sullo spagnolo.

A Laguna Seca - dopo il successo di ieri - Cameron si ripete, portando nuovamente la Yamaha R1 del team Monster Energy in vetta alla serie a stelle e strisce, tornando il padrone di casa del motorismo USA da corsa: è stato un fine settimana perfetto - ha dichiarato Beaubier nel paddock di Laguna - e devo ringraziare la squadra e tutti gli amici e parenti che sono venuti a sostenermi”. Adesso il due volte campione MotoAmerica eguaglia il numero di vittorie singole ottenute da Ben Spies, fermo a 28 successi titolati AMA; ancora una vittoria, ed il texano sarà superato.

Battere Josh Herrin per lui, tuttavia, non è stato semplice: Cameron si è sbarazzato del rivale solo al sedicesimo giro, quando Josh ha commesso un errore decisivo.

Con Herrin fuori dai giochi, la battaglia per i restanti gradini del podio ha visto Elias soffiare il secondo posto al compagno Roger Lee Hayden, ancora una volta terzo in California; le due Suzuki, anche stavolta, hanno ceduto le armi alla Yamaha ufficiale numero 6 del due volte campione.

Quarto e quinto Scholtz e Gerloff, autori di gare da protagonisti, ma lontani dal podio; sino alla settima posizione di Kyle Wyman, troviamo Yamaha e Suzuki nella classifica di gara 2.

La BMW di Danny Eslick è, infatti, ottava, con la Kawasaki di David Anthony e la Honda di Cameron Petersen nella top ten; per il momento, le loro posizioni restano quelle, a metà stagione consumata.

Unica gara del weekend per la Supersport, vinta, ancora una volta, da JD Beach con la Yamaha R6; il leader di classifica ha avuto il suo daffare per battere il francese Valentine Debise con la Suzuki, e ci è riuscito proprio nel finale. Sul podio anche Hayden Gillim, un altro pilota con la quattro cilindri di Iwata.

 

 

 

 

 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy