Tu sei qui

MotoGP, Smith (KTM): dobbiamo togliere mezzo secondo

Pol Espargarò spiega le difficoltà: "Losail è la pista più difficile per noi, perdiamo in accelerazione dagli avversari"

MotoGP: Smith (KTM): dobbiamo togliere mezzo secondo

Dei tre test invernali, quello del Qatar è stato quello più difficile per KTM. Pol Espargarò e Bradley Smith doveva decidere quale telaio utilizzare per l’inizio della stagione, ma i problemi sono arrivati da motore ed elettronica, non dall’affidabilità, perché lo spagnolo ha completato una simulazione di gara senza inconveniente, ma per le prestazioni.

Così a Losail i due piloti della Casa austriaca hanno chiuso la classifica, con un ritardo che superava i due secondi. Un risultato non incoraggiante, ma assolutamente comprensibile per una moto al debutto nella massima categoria.

Abbiamo provato molto nuovo materiale e penso che questo sia probabilmente il peggiore circuito per noi - commenta Espargarò - Credo che siamo stati un po’ più lontani rispetto a dove volevamo essere, ma mi sono concentrato su uscite lunghe con gomme usare, analizzando cosa succedeva sulla moto. Abbiamo delle buone idee e sicuramente i temi sarebbero potuti essere migliori, ma abbiamo voluto concentrarci soprattutto sulla gara. Ci manca ancora qualcosa in accelerazione e nelle curve, in confronto alle altre moto. In frenata andiamo bene, ma perdiamo tempo a causa della trazione e dell’elettronica.

Leggermente più soddisfatto Smith, che è stato leggermente più veloce (di un decimo) rispetto a Pol.

“Sono contendo dei progressi, ho tolto 2 secondi e mezzo rispetto al primo giorno - sottolinea - Abbiamo lavorato su mappatura ed elettronica, registrando buoni progressi, soprattutto sull’ultimo aspetto. Abbiamo trovato qualcosa che ci permette di essere più costanti in gara, perciò tutti hanno fatto un buon lavoro. Guardando ai tempi, dobbiamo trovare un altro mezzo secondo. Non siamo distanti dai piloti immediatamente davanti a noi ma poi c’è un buco per arrivare all’altro gruppo, in cui dobbiamo stare se vogliamo lottare per i punti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti