Tu sei qui

SBK, Rinaldi fa brillare la Ducati V4 a Misano, Rea a mezzo secondo

Michael chiude al comando la FP2 davanti alle Kawasaki di Lowes e del Cannibale, 4° Razgatlioglu seguito da Redding a oltre sette decimi dalla vetta, alle spalle Bautista e Sykes, 8° Bassani, 11° Gerloff, poi Davies e Rabat  

SBK: Rinaldi fa brillare la Ducati V4 a Misano, Rea a mezzo secondo

Share


Nel segno di Michael Rinaldi, proprio così! La FP2 di Misano esalta le qualità del romagnolo, autore del riferimento in FP2 con il crono di 1'34"334. Alle sue spalle si inserisce Alex Lowes, poi Johnny Rea, distante dalla vetta mezzo secondo (+0.514). Nei primi cinque anche Razgatlioglu, che non ha migliorato il crono del mattino, poi Redding, Bautista e Sykes. Da registrare l'ottavo crono di Bassani, seguito da Haslam e Mahias.

Fuori dalla top ten invece le Ducati di Davies e Rabat, finiti entrambi a terra, precedute dalla Yamaha di Locatelli.

  

15:48 Problema tecnico "allo scadere" sulla Yamaha YZF-R1 di Toprak Razgatlioglu. Rimasto a bordo pista, Scott Redding si è gentilmente offerto di scortarlo sino alla corsia dei box.

15:45 I commissari sventolano la bandiera a scacchi! Finisce qui la FP2, non si stanno registrando miglioramenti significativi tranne Leon Haslam che si porta in nona posizione.

15:43 Caduta anche per Alvaro Bautista all'ingresso della Rio. Rider ok.

15:41 Battute conclusive in salita per la Casa di Borgo Panigale: Chaz Davies e Tito Rabat sono entrambi finiti a terra (senza conseguenze) a distanza di qualche secondo l'uno dall'altro.

15:40 Seconda posizione per Alex Lowes a quasi tre decimi da Michael Rinaldi, il britannico è stato rallentato dal traffico di Kohta Nozane nell'ultimo settore.

15:37 Fase di stallo quando stiamo entrando nei dieci minuti finali della FP2. Con ogni probabilità assisteremo al time attack per la stragrande maggioranza del gruppo.

15:32 Sale in sesta posizione Alvaro Bautista, ottavo Axel Bassani, soltanto 13esimo Michael Van der Mark. 12 minuti al termine della FP2.

15:27 Michael Rinaldi sta spingendo forte e lima ulteriormente il proprio crono 1'34"334! Doppio giro formidabile. Jonathan Rea, invece, scende sotto al muro del '35 (in 1'34"848) a mezzo secondo dal nostrano. Sempre terzo Toprak Razgatlioglu, a precedere Scott Redding autore di quattro giri all'attivo. Settimo Alvaro Bautista.

15:25 1'34"597 per Michael Rinaldi!! Tempone del baluardo Aruba.it Racing-Ducati, ha rifilato mezzo secondo agli avversari. 

15:23 Giro cancellato ad Alex Lowes per essere andato oltre i limiti della pista. Il portacolori Kawasaki Racing Team si era portato in prima posizione.

15:20 Scende (finalmente) in pista Scott Redding! Scontata la penalità, il britannico si appresta a compiere i primissimi giri del turno pomeridiano. Nel frattempo si è migliorato il compagno di marca Tito Rabat in 11esima posizione.

15:18 In questo momento, buona parte dei piloti sono rientrati ai box. Stanno girando esclusivamente in cinque, tra cui Garrett Gerloff e Chaz Davies, rispettivamente in settima e decima posizione.

15:15 Poco meno di mezz'ora al termine della FP2, Michael Rinaldi si è portato in testa alla graduatoria fermando il cronometro sul 1'35"037. Jonathan Rea scivola in seconda posizione a 124 millesimi, terzo Toprak Razgatlioglu. Quarto Alex Lowes, a seguire Tom Sykes e Lucas Mahias (scivolato qualche istante fa). 

15:10 Finisce a terra Lucas Mahias in uscita dall'ultima curva del Misano World Circuit Marco Simoncelli. Rider ok, peccato perché il portacolori Puccetti Racing aveva cominciato col piglio giusto questa sessione con il quinto tempo assoluto.

15:08 Torna in palla il Cannibale! Miglior tempo provvisorio per Jonathan Rea in 1'35"166, limato di oltre mezzo secondo il best lap personale della FP1. I problemi elettrici avuti in mattinata sembrano soltanto un "lontano ricordo". 

15:05 Sono passatti cinque minuti dallo start della FP2 e in cima alla graduatoria si è issato Alex Lowes con il crono di 1'35"387, ancora non al livello dei riferimenti della mattinata. Seguono Tom Sykes e Jonathan Rea.

15:00 Bandiera verde! I piloti stanno iniziando a uscire dalla corsia box. 45 minuti a loro disposizione per affinare ulteriormente il set up delle proprie moto.

14:55 Tra cinque minuti la bandiera verde. In mattinata sono apparsi estremamente competitivi Toprak Razgatlioglu e Michael Rinaldi, mentre è atteso al riscatto Jonathan Rea dopo le noie elettriche riscontrate sulla propria Ninja ZX-10RR. Ricordiamo che Scott Redding non potrà scendere in pista nei 20 minuti iniziali per non aver rispettato la bandiera nera con disco arancione a causa del problema al motore.

14:45 Mancano 15 minuti al via della seconda sessione di prove libere della Superbike. Il cielo sopra Misano è sereno e temperature gradevoli. Si prospetta una FP2 incandescente! 

Ben ritrovati  in pista a Misano per il via della FP2. L’appuntamento è per le ore 15, quando si alzerà il sipario sulla sessione. Al mattino Razgatlioglu ha fatto la voce grossa, conquistando il riferimento della sessione davanti a Rinaldi. Terzo invece Gerloff, a ruota del portacolori Ducati.

Sono invece mancati all’appello Scott Redding e Jonathan Rea. Il britannico è stato costretto ad alzare bandiera bianca per un problema al motore, mentre il Cannibale per noie elettroniche. Adesso serve scendere in pista e suonare la carica in quella che è l’ultima sessione di libere del venerdì per la classe regina. Occhio però che Scott dovrà rimanere fermo ai box per i primi 20 minuti del turno, dal momento che in FP1 non ha rispettato la bandiera nera per il problema al motore.

Di seguito la classifica della FP1.

Articoli che potrebbero interessarti