Tu sei qui

SBK, ELF CIV: a Vallelunga Pirro suona la 'nona'

Il pilota Ducati chiude la stagione con un'altra doppietta. Thomas Brianti e Luca Lunetta campioni in SS300 e PreMoto3 

SBK: ELF CIV: a Vallelunga Pirro suona la 'nona'

Si chiudono i giochi 2019 del Campionato Italiano Velocità. L'ultimo atto di Vallelunga ha emesso i verdetti che ancora mancavano per completare l'albo dei campioni italiani 2019. Con Gara 2 di oggi l'ELF CIV manda agli archivi una stagione incerta fino all'ultimo weekend, con i titoli di 4 categorie su 5 che hanno visto l'epilogo sul tracciato alle porte di Roma. In SBK l'annata si è conclusa come aveva cominciato. Con Michele Pirro che, non sazio del suo quarto titolo - nella massima categoria - conquistato già due settimane fa al Mugello, ha portato a casa un'altra doppia affermazione, ribadendo quanto siano forte la sua determinazione e la voglia di vittorie, nonostante un dominio che dura ormai da 5 stagioni.

Onore a lui ed onore comunque ad avversari come Lorenzo Savadori che gara dopo gara non ha mai mollato, cercando in ogni modo di contrastare lo strapotere della Ducati in mano al Campione Italiano. Nella altre categorie, dopo i successi di Lorenzo Gabellini, campione SS600 e Nicholas Spinelli in Moto3, al termine delle sfide del sabato, oggi sono arrivati i sigilli di Thomas Brianti in SS300 e Luca Lunetta in Premoto3, due piloti giovani e dalle potenzialità giuste per vederli protagonisti in un prossimo futuro anche nelle categorie superiori.

SBK: ZANETTI RIPORTA LA PANIGALE BICILINDRICA SUL PODIO

Gara apparsa segnata già dallo spegnersi del semaforo, quando Michele Pirro, scattato dalla pole ha subito preso margine sul gruppo. Stavolta, a differenza di Gara 1, per Lorenzo Savadori ha visto le proprie possibilità frustrate dalle prime battute quando ha dovuto impegnarsi non poco per avere la meglio su degli agguerriti Riccardo Russo, Lorenzo Lanzi.

Una volta superati gli avversari, con un bel sorpasso decisivo alla doppia delle "Cimini" al quarto passaggio su Lanzi, per il pilota Aprilia è iniziata una caccia alla testa della corsa, tanto determinata quanto inutile dato il margine ed il ritmo che Pirro ha imposto fin dall'inizio gara. La vittoria è andata al pilota Ducati che porta a nove i suoi successi stagionali, per Savadori ancora un secondo posto, ma una stagione che si chiude comunque con tre vittorie. Sul podio Lorenzo Zanetti che regala gloria alla Ducati Panigale bicilindrica.

MOTO3: SPINELLI CHIUDE IN GLORIA

Nella lotta a due per la vittoria a spuntarla è stato il neo Campione Italiano Nicholas Spinelli. Dopo un bel duello con Nicola Carraro, il pilota Honda l'ha spuntata dopo un sorpasso "decisivo" in ingresso alla curva Roma. In realtà Carraro era sotto penalità di due secondi per "track limit". Terzo posto, dopo una lotta di gruppo alle spalle dei due piloti in testa alla gara, per l'alfiere dello Junior Team Total di Fausto Gresini, Alessandro Morosi che centra così il suo primo podio stagionale. Caduta dopo pochi giri per l'australiano del team Leopard Racing, Joel Kelso, che sbaglia quando era in bagarre con il gruppo dei primi.

SS300 e PreMoto3: ALLORO PER LUNETTA E BRIANTI

Gara risoltasi in volata quella della Premoto3 con la vittoria di Filippo Bianchi per appena 0,051 millesimi su Filippo Farioli. Terzo gradino del podio per Luca Lunetta staccato di oltre 10 secondi. Un risultato però più che sufficiente per consentire a Lunetta di laurearsi Campione Italiano della categoria.

Luca Lunetta festeggia dopo il traguardo: a lui il titolo PreMoto3

Emozioni a non finire per quel che riguarda la SS300 con 4 piloti in lizza per un posto al sole. A spuntarla, in gara e nella corsa al titolo, è stato Thomas Brianti che vince la volata su Emanuele Vocino e Matteo Bertè. Epilogo amaro per Filippo Rovelli, secondo in classifica generale dopo Gara 1 a 12,5 lunghezze dalla vetta: il pilota in sella alla Kawasaki Parking Go era transitato da leader al termine della gara, ma è stato penalizzato di 5 secondi per decisione dei Giudici di Gara,  per sorpasso in regime di bandiere gialle, retrocedendo al quinto posto in classifica e chiudendo terzo in campionato.

In SS600 perentoria doppietta per Davide Stirpe su MV Agusta che bissa il successo di Gara 1 staccando Stefano Valtulini ed il neo campione Italiano, Lorenzo Gabellini.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti