Tu sei qui

SBK, A Laguna Seca la Superbike mette a fuoco il 2020

Anche Davies e Rea, con già il contratto per il prossimo anno in tasca, curiosi per lo sviluppo del mercato piloti con più posti liberi che top rider

SBK: A Laguna Seca la Superbike mette a fuoco il 2020

La Ducati si è presentata a Laguna con più di un dubbio sulla competitività della Panigale V4, ma alla resa dei conti della prima giornata è stata premiata con il miglior tempo di Chaz Davies ed il terzo di Alvaro Bautista.

Sia Chaz che Alvaro, però, erano solo relativamente contenti. Su una pista che vuole una guida fluida c'è ancora lavoro da fare. Certo, al gallese questo circuito piace e non poco e ciò sicuramente ha influito, ma molto onestamente il ducatista ha ammesso che i suoi problemi di adattabilità con la V4 non sono del tutto risolti.

Occhio dunque a cantare vittoria perché Jonathan Rea ha girato per l'intero turno senza cambiare l'anteriore e proprio sulla fine dell'FP2, con una posteriore usata, ha migliorato il tempo del mattino, quando la pista offriva un grip migliore.

Se ci dobbiamo basare sul venerdì sembra che i valori in campo siano un po' quelli messi in mostra a Donington, con Tom Sykes in continuo progresso con la BMW e molto soddisfatto del lavoro della sua squadra.

Nessuna sorpresa, invece, per Leon Haslam al quale al mattino il compagno di squadra Rea ha fatto un po' di...scuola guida per rinfrescargli le idee sul tracciato americano che rimane molto particolare e diverso da ogni altro circuito.

"Mi fa piacere aiutare Leon, perché con lui l'atmosfera in squadra è la migliore mai avuta - ha spiegato Rea - Con lui sto bene e abbiamo le stesse idee per quanto riguarda lo sviluppo della moto, e ciò aiuta. Per questo motivo gli do una mano volentieri, anche se alla fine è un avversario come gli altri e devo batterlo. Questi sono i pensieri che ho condiviso con Guim Roda, ma alla fine non voglio influire con le scelte del team per il prossimo anno".

Già il 2020, che è già nei pensieri della maggior parte dei piloti della Superbike, inclusi coloro i quali hanno, come il campione del mondo, già un contratto firmato.

C'è, infatti, più di una squadra che si sta guardando intorno. La Ducati ovviamente vorrebbe riconfermare Bautista, trattando dalla momentanea posizione di forza causata dai tre errori di Alvaro. Ed è per questo motivo che lo spagnolo tergiversa, confermando di trovarsi bene dove sta, ma lasciando intendere di avere comunque almeno una buona alternativa. Il team Yamaha ufficiale dal canto suo non ha ancora deciso se confermare Alex Lowes, la seconda squadra, il team GMT, oltre a dover sostituire Marco Melandri deve ancora decidere se confermare Sandro Cortese, ed il fatto che Loris Baz, con la Yamaha privata di Ten Kate sia stato nelle prime prove a Laguna il miglior pilota con la R1 in pista fa riflettere.

E poi, naturalmente, c'è Honda, a caccia di un top rider per il suo vero rientro, dopo la stagione di assaggio con il team Moriwaki-Althea.

Nei giorni scorsi è circolata la voce di un interessamento della casa alata per Toprak Razgatlioglu, che però sembra interessare anche a Yamaha. Anche se non è detto che il giovane pilota turco possa facilmente essere convinto a lasciare il team Kawasaki-Puccetti.

La realtà è che al momento la Superbike non sembra offrire troppa scelta ai team di punta. Tanto che c'è dell'interesse anche per l'ormai quasi certo sbarco di Tito Rabat, lasciato libero dal team Ducati Avintia.
Dopotutto a 30 anni l'ex iridato della Moto2 ne ha cinque di meno del connazionale sbarcato quest'anno in Ducati.

L'impressione è che gran parte dei giochi saranno fatti a Suzuka, in occasione della 8 Ore nella quale, come è noto, la Honda cercherà di centrare la vittoria che gli sfugge da anni e dove, per ammissione di Rea, schiera la migliore squadra del momento per interrompere la supremazia della Yamaha.

Una disputa che, invece, non sembra animare più di tanto la casa di Akashi, come confermato da Jonathan Rea che senza mezzi termini ha confermato che "per la Kawasaki l'obiettivo principale è la Superbike".

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti