Tu sei qui

MotoAmerica, In Virginia Elias batte Beaubier sul filo di lana

La Suzuki di Toni vince sulla Yamaha di Cameron con appena 112 millesimi di vantaggio. Nella Supersport è ancora JD Beach a trionfare

MotoAmerica: In Virginia Elias batte Beaubier sul filo di lana

Anche in Virginia ha vinto Toni Elias con la Suzuki, ma non pensiate che lo spagnolo numero 1 MotoAmerica abbia avuto vita facile: l’attacco decisivo nei confronti della Yamaha di Cameron Beaubier è arrivato a nemmeno due giri dalla bandiera a scacchi, quando il californiano sembrava avere la situazione sotto controllo.

Invece, Toni lo ha infilato senza pietà, per poi concludere vittorioso di soli 112 millesimi; per Elias è la quarta affermazione stagionale, la ventesima nella sua esperienza USA. Con un vantaggio in classifica di 26 punti, l’ex Campione del Mondo Moto2 è lanciato verso il secondo titolo a stelle e strisce nella classe Superbike: "non ero sicuro di vincere - ha detto Toni - perchè oggi Cameron era molto forte".

Beaubier – due volte campione della serie – anche sul VIRginia Raceway ha ceduto le armi; contrariamente ai precedenti appuntamenti, il numero 6 ha tenuto il ritmo di Elias e la M1 ufficiale ha mostrato lo stesso potenziale della GSX-R 1000 Yoshimura.

In una gara caratterizzata dalle cadute di Gerloff, Fong e Roger Lee Hayden (con il texano Garrett trasportato in ospedale per controlli medici) sul terzo gradino è salito il sudafricano Mathew Scholtz con la Yamaha del team Westby.

Quinto posto per il ragazzo del Kentucky Jake Lewis in sella alla Suzuki, che ha perso il papà pochi giorni fa dopo un incidente stradale; il quarto posto è stato acciuffato da Josh Herrin, pilota già visto nel Motomondiale.

La Honda di Cameron Petersen non ha visto il traguardo, nella top ten sono finiti anche la Kawasaki di David Anthony e la BMW di Danny Eslick.

Nonostante un problema tecnico alla sua R6 ed una caduta nelle prove, JD Beach è riuscito a vincere la gara Supersport. Scattato bene, il numero 95 era già in testa al primo giro ed ha concluso al traguardo piuttosto indisturbato. Sul podio altri due piloti Yamaha, con Hayden Gillim sul secondo e Richie Escalante sul terzo. La classifica è comandata proprio da JD Beach con 70 punti, 5 in più di Gillim.  

 

 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy