Tu sei qui

SBK, Savadori: "Oggi avevo il passo per stare coi primi"

Il romagnolo mastica amaro: "La caduta di Davies mi ha rallentato". De Angelis: "Sofferto troppo nella seconda parte di gara"

Savadori: "Oggi avevo il passo per stare coi primi"

Share


Dopo la gara 1 di ieri, in casa Iodaracing i piloti Alex De Angelis e Lorenzo Savadori avevano voglia di riscatto e nella manche di oggi, i due portacolori motorizzati Aprilia sono riusciti ad essere consistenti e pure veloci, con Lorenzo arrivato al quinto posto finale e Alex De Angelis tredicesimo, ma in grande rimonta dopo essere stato costretto a partire dalla ultima posizione in griglia, causata da un problema elettronico sulla sua RSV4.

Il giovane pilota di Cesena Lorenzo Savadori ha lottato per tutta la gara con Alex Lowes e la sua R1, Jordi Torres con la BMW Althea e Nicky Hayden in sella alla CBR1000, portando a casa un ottimo piazzamento, quinta posizione finale, che descrive però con un pizzico di rammarico: “Per noi questa è stata una bella gara, anche perché avevamo il passo dei primi. La caduta di Davies ha rallentato il gruppo in cui ero invischiato ed abbiamo perso di conseguenza tempo…potevo stare più vicino alle posizioni di podio;  però sono contento lo stesso, è un ottimo risultato che abbiamo ottenuto tutti insieme”.

Seppur contento, Lorenzo desidera ottenere di più: “Essere nella top five è molto bello e mi fa piacere, ma io lavoro per stare ancora più davanti, dobbiamo migliorare; il nostro weekend è andato in crescendo e ringrazio Iodaracing, la Aprilia e tutti quanti per questo risultato, anche se, ripeto, avevo il passo per stare coi primi”.

La prossima è Laguna Seca, sarà una assoluta novità per il giovane pilota di Cesena...

Quella pista per me è totalmente nuova e non so cosa aspettarmi, so che lì conta conoscerne i punti segreti e pericolosi; il mio obbiettivo è imparare molto rapidamente e so che potrò contare sull’aiuto della mia squadra che da inizio stagione mi segue al meglio e grazie a loro sto continuando a crescere”.

A dispetto di un apparentemente negativo tredicesimo posto, la gara di Alex De Angelis deve venir considerata in maniera positiva, considerando la grande rimonta effettuata dal pilota di San Marino: “Sono partito molto bene, certo, ma la cosa che più mi ha aiutato è stato l’assetto che abbiamo trovato nel warm up e la mia velocità è incrementata, sia sul singolo giro che sulla lunga distanza”.

I test prefissati domani saranno per Alex una nuova occasione per trovare miglioramenti sulla moto: “Domani cercheremo soluzioni ideali per eliminare il problema che ho avuto oggi, da metà gara le gomme hanno perso aderenza e la moto è diventata davvero nervosa da guidare; resta sempre una gara positiva la mia di oggi, ma senza quel problema avrei potuto finire due posizioni più avanti. Perciò, domani vedremo, perché nelle prossime gare voglio essere più veloce”.

Foto: Costantino Di Domenico 

Articoli che potrebbero interessarti