Tu sei qui

Fabrizio veloce anche nelle qualifiche

Michel sarebbe partito in prima fila al fianco di Stoner e Lorenzo in MotoGP!

Moto - News: Fabrizio veloce anche nelle qualifiche

Share


Michel Fabrizio si è confermato il più veloce anche nella seconda e decisiva sessione di qualifica nonostante un trafilaggio d'olio che lo ha costretto ai box per buona parte dei 45 minuti disponibili.

Il 28enne romano ha abbassato ulteriormente il limite del venerdi arrivando a girare in 1'30”387, mezzo secondo sotto il primato Superpole ottenuto nel 2010 da Carlos Checa con la Ducati 1198, con gomma ultrasoffice. Fabrizio invece l'ha fatto con copertura da gara, visto che la Pirelli assegna le supersosft solo nei tre turni della Superpole.

Con questa prestazione Fabrizio sarebbe partito in prima fila nel GP MotoGP dell'ottobre scorso, dietro Stoner (1'29”623) e Lorenzo (1'30”140) ma davanti a Pedrosa (1'30”575). A Phillip Island il gap tra top class e MotoGP è e stato storicamente abbastanza ridotto, sull'ordine dei due secondi al giro. Il divario è adesso è quasi annullato perchè a dicembre l'asfalto è stato completamente rifatto, cancellando buche e irregolarità del fondo che due mesi prima avevano rallentato le MotoGP. Che tra l'altro girano in primavera, abitualmente in condizioni di vento e freddo: Stoner aveva ottenuto la pole con 12° aria e 26°C d'asfalto, mentre stamane c'erano 25°C aria e 30°C asfalto, senza vento.

A rendere la pista decisamente più veloce non è solo il nuovo fondo, realizzato con la stessa tecnologia impiegata per riasfaltare il Mugello, ma anche i cordoli che adesso sono per metà piatti e permettono di tagliare in maniera diversa alcune traiettorie.

Alle spalle di Fabrizio si sono qualificati Camier, Sykes e Laverty. Quinto tempo per la Bmw di Melandri. Sono rimasti fuori dai quindici ammessi alla Superpole la wild card Allerton oltre a Cluzel (motore rotto), Lundh, Badovini (assente per infortunio), Sandi e Iannuzzo.

Articoli che potrebbero interessarti