Tu sei qui

SBK, Inizia la nuova era post Rea: Bassani svela la Kawasaki 2024

Axel e Lowes hanno tolto il velo alla ZX-10RR: con l’addio di Rea non c’è più Monster Energy ma compare Motul. La colorazione vede il verde dominare la scena assieme al bianco e a un tocco di giallo

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


La stagione è alle porte e allora è tempo di ultime presentazioni. In serata è stata la volta di Kawasaki, che in questo 2024 ripone le proprie speranze nell’inedita coppia Lowes-Bassani. Con il passaggio di Rea in Yamaha, KRT ha deciso di puntare sulle qualità del pilota di Feltre, ex Motocorsa.

Axel e Lowes hanno quindi svelato la livrea della ZX-10RR, che nella prossima stagione non vedrà più la presenza di Monster Energy sulle carene. Il brand ha infatti seguito Rea sulla Yamaha mentre affiancherà Lowes solo sul casco.

La colorazione della moto vede come sempre il verde dominare la scena assieme al bianco e al nero. Non manca infine un tocco di giallo. "Sono davvero felice di mostrare finalmente la nuova livrea KRT per la stagione 2024 - ha detto Axel - penso sia un design davvero bello e mi piace. Sicuramente c'è ancora molto verde, ma con colori diversi. È anche molto bello vedere finalmente la mia moto con i colori della Casa. È sempre bello avere un nuovo look ogni stagione. Spero che alla gente piaccia il look della moto e anche il nuovo abbigliamento della squadra. Il verde della Kawasaki è sempre speciale. Credo che insieme potremo disputare un'ottima stagione. Non vedo l'ora di andare presto in Australia".

A raccogliere le sue parole è Lowes: "Mi piacciono molto i nuovi colori per il 2024, sono un po' diversi. Ogni anno ci sono stati dei piccoli cambiamenti, ma questo è il mio preferito. Arrivo al via della stagione 2024 con molto ottimismo. Per certi versi la moto, il pacchetto e la squadra sono gli stessi, ma ho un gruppo diverso con cui lavorare. Abbiamo apportato alcuni piccoli aggiornamenti e abbiamo lavorato molto duramente durante l'inverno, soprattutto nelle nostre aree deboli, rendendo la moto più facile da gestire sulla distanza di gara. Sono molto soddisfatto del lavoro svolto. Se questo sarà sufficiente per poter lottare con i primi posti ogni settimana, dovremo aspettare e vedere. Ma di certo sento che abbiamo fatto un passo avanti rispetto all'anno scorso. Non vedo l'ora di partire e di andare a Phillip Island per gli ultimi test pre-stagionali e il primo round".

Articoli che potrebbero interessarti