Tu sei qui

SBK, La nuova era di Kawasaki: dall’addio di Rea e Monster Energy a Bassani con Motul

L’Energy Drink ha seguito Johnny in Yamaha e Kawasaki si è ritrovata orfana del suo sponsor. Ci ha però l’azienda di lubrificanti francese a rilanciare il sostegno della Casa di Akashi in SBK

SBK: La nuova era di Kawasaki: dall’addio di Rea e Monster Energy a Bassani con Motul

Share


Il 2024 rappresenta una sorta di crocevia per Kawasaki nel Mondiale Superbike. Con l’addio di Johnny Rea, Monster Energy ha infatti deciso di concludere la sponsorizzazione nei confronti della Casa di Akashi. La celebre bevanda energetica ha infatti optato per continuare a seguire soltanto il Cannibale, impegnato nella  nuova sfida con i colori Yamaha.

Per Kawasaki non è stato certo un colpo facile da incassare, considerando che il rapporto durava da oltre da cinque anni grazie a Rea. Eppure nel corso dell’inverno qualcosa si è mosso, perché assieme ad Axel Bassani ci ha pensato Motul a intervenire in soccorso di KRT, stringendo una partnership inedita.

La celebre azienda francese impegnata nel settore di lubrificanti rilancia quindi il proprio impegno nelle derivate, in un anno non proprio semplice dove la Superbike sembra essere un Campionato Europeo più che Mondiale.

Eppure il Campionato stuzzica come confermato dalla Casa: “Siamo lieti di integrarci ulteriormente nella famiglia Kawasaki, proseguendo un ampio processo di crescita che ci definisce come partner commerciale su scala più ampia – ha dichiarato il direttore Barrard - coroniamo questo impegno con la sponsorizzazione del team WorldSBK, che simboleggia non solo un'alleanza strategica per l'approvazione di prodotti e tecnologie, ma riflette anche la passione condivisa per l'innovazione e le prestazioni che caratterizza Motul e Kawasaki. Nell'intraprendere questo entusiasmante viaggio come sponsor ufficiale del Kawasaki Racing Team nel campionato WorldSBK, ci aspettiamo di mettere in mostra le nostre capacità collettive e di raggiungere nuovi traguardi nel mondo delle corse motociclistiche."  

A raccogliere le sue parole è Guim Roda: "La nuova partnership con Motul inizia ora e sono convinto che prenderà rapidamente slancio e crescerà di importanza nei prossimi anni – ha detto il team manager KRT -  riconosciamo e rispettiamo gli sforzi di Motul nell'ambito delle corse e il loro impegno più ampio a sostegno di molte attività per portare lo spirito delle corse a tutti gli appassionati di moto e di sport motoristici in tutto il mondo. Rispettiamo questa portata e reputazione globale, che si adatta alla nostra filosofia di gara KRT.  Allo stesso tempo, siamo impressionati dalle loro capacità di sviluppo tecnico che creano i migliori prodotti possibili. Nel mondo dei lubrificanti, Motul è un attore importante che unisce professionalità e passione e questo lo rende un partner interessante. Sono sicuro che lavoreremo bene come squadra, garantendo il successo reciproco e dei fan Kawasaki in tutto il mondo".

Articoli che potrebbero interessarti