Tu sei qui

SBK, Mandalika: la pioggia rovina i piani della Superbike e per Rea ora è durissima

Il nuovo format vede la cancellazione della Superpole Race e per Johnny significa dover rinunciare a 12 punti nella corsa su Toprak, ecco cosa cambia

SBK: Mandalika: la pioggia rovina i piani della Superbike e per Rea ora è durissima

Share


Si deciderà tutto domani tra Gara 1 e Gara 2. A seguito del violento acquazzone che si è abbattuto nel pomeriggio sul tracciato di Mandalika (leggi QUI quanto accaduto), la direzione gara non ha potuto fare altro che rinviare a domani Gara 1 della Superbike. Il rinvio della manche da 21 giri ha comportato la cancellazione della Superpole Race da 10 giri, che come ben sappiamo attribuisce al vincitore 12 punti.

Una mazzata non da poco per Johnny Rea, costretto a fare i conti con un gap di 30 lunghezze da recuperare nei confronti di  Razgatlioglu. Dovendo rinunciare alla possibilità di lottare per i 12 punti della gara sprint, per il Cannibale la strada diventa più che mai in salita, mentre per Toprak il Mondiale è dietro l’angolo.

Domenica, al portacolori Yamaha, basterà infatti mettere in cassaforte 20 punti, ovvero 10 per ciascuna delle due manche, a prescindere da una eventuale doppietta del rivale Kawasaki. 20 punti significa infatti consolarsi con un sesto posto, risultato certamente alla portata di uno come Toprak, il quale non ha mai fatto peggio di tale prestazione in questo 2021. In alternativa Toprak può chiudere subito la partita in Gara 1 con un secondo posto e il Mondiale sarebbe in tasca senza nemmeno attendere la manche del pomeriggio.

 Arrivati a questo punto, a Johnny Rea serve un miracolo o qualcosa di molto simile per tornare a casa con il settimo titolo nelle derivate.     

Articoli che potrebbero interessarti