Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: “I trucchi di Lorenzo in partenza? Sono troppo cari"

Enea e Jorge protagonisti di un simpatico siparietto su Sky Sport: “Sono venuto a sapere la cifra, preferisco non incontrarlo”. Marini: “Passi in avanti sulla messa a punto della moto, ma avrei bisogno di un altro giorno di lavoro”  

MotoGP: Bastianini: “I trucchi di Lorenzo in partenza? Sono troppo cari"

Share


La prima volta non si scorda mai, come si suol dire. In un tracciato storicamente favorevole quale il Motorland Aragon, Enea Bastianini non ha assolutamente sfigurato durante l’apparizione numero uno nel decisivo Q2. In forma sin dal venerdì, (malgrado l’emozione) il portacolori Avintia Esponsorama ha colto un più che positivo nono posto in 1’47”278, a ridosso di piloti del calibro di Pol Espargaro e del Campione in carica Joan Mir. 

“Sono contento, bella soddisfazione essere entrato direttamente tra i primi dodici. Inizialmente mi sentivo un po’ agitato, ho guidato aggressivo. Purtroppo, nel secondo tentativo non sono riuscito a sfruttare al meglio il potenziale della soft nuova al posteriore. In ogni caso sono felice, in gara spero di restare aggrappato al gruppo di testa e non perdere terreno. Ho tenuto un ritmo costante sia nella FP4 che negli altri turni, non sarebbe male neanche centrare il miglior risultato della stagione in gara, vediamo domani cosa succede. Dobbiamo sciogliere gli ultimi dubbi sulle gomme, specie all’anteriore, si rivelerà importante la gestione”.

Nelle ultime ore si è assistito ad un simpatico siparietto su Sky Sport MotoGP tra il riminese e Jorge Lorenzo, in cui il maiorchino ha ironizzato di fargli un piccolo sconto per metterlo a conoscenza di qualche trucco in termini di partenze.

“Sono venuto a sapere la cifra, preferisco non incontrarlo e stargli alla larga. Scherzi a parte, i suoi avvii erano fenomenali, accetto volentieri qualche suo consiglio, ha detto.

Marini: “Avrei bisogno di un ulteriore giorno di lavoro”

Se dal lato del box di Bastianini il sorriso sui volti è ben visibile, lo stesso non si può dire per quanto concerne il compagno di squadra Luca Marini. In difficoltà per sua stessa ammissione soprattutto nel quarto settore della pista, quest’oggi l’alfiere SKY VR46 Avintia non è andato oltre la 17esima posizione, nel panino delle KTM di Danilo Petrucci e Miguel Oliveira. Si prospetta una contesa in salita.

"Rispetto a ieri, abbiamo fatto un passo in avanti nella messa a punto della moto. Nella FP4 sono stato in grado di avvicinarmi al gruppo, anche se avrei bisogno di un ulteriore giorno di lavoro per essere completamente a mio agio e chiudere il gap. Continueremo ad analizzare i dati per impostare meglio l'elettronica. Non credo che faremo grandi cambiamenti nel warm up di domattina perché la temperatura dell’asfalto sarà completamente differente da quella della gara. Stiamo ancora decidendo quale specifica usare”, ha dichiarato.

Articoli che potrebbero interessarti